SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà una Samb sola, perché i tifosi non potranno seguirla ad Agnone. Sarà una Samb però che sarà molto attenta a quel che accadrà trecento e passa chilometri più a nord, a Rimini, dove la seconda in classifica ospiterà la capolista Teramo. Insomma, negli alti e bassi della classifica, la speranza di recuperare il terreno perso (nove punti dal Teramo) c’è.

Sarà però con una formazione ancora una volta un po’ rabberciata: manca infatti il bomber principe, Pazzi, e il centrocampista titolare D’Aniello, oltre che i giovani Cordova e Evangelisti.

In porta giocherà Lima, in difesa Ogliari potrebbe subentrare a Pulcini in coppia con Mengo mentre qualche opportunità ce l’ha Pergolizzi nel ruolo di terzino.
A centrocampo possibile 4-4-2, ma in questo secondo caso a Covelli potrebbe affiancarsi anche Di Vicino, oltre che Bianchi. Zazzetta sulla fascia destra, Rulli e Oresti al centro, D’Angelo a sinistra in caso di centrocampo a quattro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 350 volte, 1 oggi)