SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Al “Riviera delle Palme” la Samb non ha mai vinto, in trasferta i tifosi rossoblu non riescono mai ad andare: sembra maledetto questo campionato di Serie D per gli appassionati rossoblu. Così il Casms, l’organo dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, ha deciso, nella riunione della mattina del 18 novembre, di inserire anche Olympia Agnonese-Samb tra le partite riservate al solo pubblico di casa, e precisamente ai soli residenti della provincia di Isernia.

Decisione che lascia senza parole, soprattutto perché presa all’interno di una massa di altre decisioni simili (legate però al calcio professionistico, tranne che Villacidro-Torres e Sora-Terracina, ma incluso addirittura Valdagno-Viareggio di hockey su pista, sic!) che di fatto trasformano gli stadi di A, B e Lega Pro in qualcosa di mai immaginabile. Ad esempio, ci sono limitazioni alla vendita dei biglietti per Juve-Fiorentina, Udinese-Lecce, Frosinone-Pescara, Atalanta-Livorno, Udinese-Lecce, Cagliari-Lecce di campionato, Como-Salernitana, Brescia-Genoa, Gela-Barletta…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.540 volte, 1 oggi)