SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In occasione della presentazione del progetto Prov-integra che coinvolge quattordici provincie italiane fra cui quella di Ascoli Piceno in merito all’integrazione dei cittadini non comunitari nel mondo del lavoro, sono stati presentati alcuni dati Istat in merito al rapporto tra la popolazione residente e la popolazione straniera.

Il totale della popolazione del territorio piceno è di 203.153 abitanti, di questi 12.236 sono immigrati regolari. Al 1°gennaio 2009 infatti per quanto riguarda la città di Ascoli, su un totale di 51.375 abitanti, 2.261 sono stranieri. A San Benedetto invece dei 45.054 residenti , i cittadini di nazionalità estera sono 2658.
Dati altrettanto significativi anche per quanto riguarda le fasce d’età: sempre dalla stessa ricerca i dati Istat rilevano una massiccia presenza di persone di età compresa tra i trenta e i quaranta. Ad esempio, i 32enni sono 753 (368 maschi e 385 femmine). Un dato che tende a diminuire con il crescere dell’età, specie dai sessanta in poi (solo 10 gli 81enni) ma che aumenta con i bambini. Quest’ultimi infatti sono 486 (265 maschi e 221 femmine all’età di un anno).

Una fotografia della realtà italiana odierna che contribuisce a dare quel tratto multietnico al territorio piceno in costante aumento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)