SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Lampi, tuoni, fulmini ma soprattutto acqua in quantità industriale quella nella notte fra martedì e mercoledì si è abbattuta sulla Riviera. Si sa che quando piove così abbondantemente la città va subito in fibrillazione per i noti allagamenti di sottopassi, piazze e vie.

Questa volta, per fortuna, sembra che il sistema di smaltimento abbia retto al meglio. A parte i soliti scantinati e garage dove, in sei di essi, sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco.

A farne le spese maggiori sono stati questa volta alcuni edifici scolastici che , come nel plesso “Spalvieri” della Colleoni, hanno dovuto rinunciare alle lezioni in quanto, trovandosi le aule delle medie nel seminterrato, questo si era ricoperto d’acqua.

Miglior sorte non è capitato alla scuola materna di Alforville e presso la palestra di educazione fisica della scuola Ragnola, in via dell’Ascensione. Si presume che tutto riprenderà normalmente il suo corso a partire da domani giovedì 18 novembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 270 volte, 1 oggi)