MILANO – Le luci di San Siro si sono spente lasciando l’amaro in bocca per gli interisti dopo il derby con i cugini. Ma il capitano dell’Inter, Javier Zanetti, non si è lasciato demoralizzare. L’ho incontrato nel ristorante argentino “El Gaucho”, di sua proprietà, dove ha accolto con la solita gentilezza che lo contraddistingue, i tanti tifosi presenti.

Domenica 14 novembre a mezzanotte, Zanetti, per riprendersi dalle fatiche dell’ultimo, deludente derby Inter-Milan, si trovava nel suo ristorante insieme a degli amici. Da sottolineare il rispetto dei presenti, parecchi indossavano la maglia nerazzurra, nei confronti del loro capitano. Lo hanno lasciato mangiare in pace.

Per quanto mi riguarda, ero a un tavolo di distanza da Zanetti, ce lo avevo di fronte. Ogni tanto provavo a scattare delle foto. Ad un certo punto l’ho ripreso mentre mangiava, lui se n’è accorto e gli ho chiesto scusa. Lui per niente scocciato, anzi divertito, si è messo in posa, mostrando il suo migliore sorriso. A fine cena, si è lasciato fotografare da tutti e ha rilasciato autografi. Garbo, gentilezza e grande cordialità da parte del capitano.

Una nota positiva è stata l’atmosfera de “El Gaucho”, tutti i camerieri erano argentini come la squisita carne, che proviene direttamente dalla Pampa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 8.128 volte, 1 oggi)