SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ha ventidue anni e ha scelto di delineare i tratti del suo percorso lavorativo attraverso la vertigine del plateau. Domenica 14 Novembre, presso il ristorante Mattia, l’esordiente stilista ha presentato la sua prima collezione firmata Madame F.

“L’idea è nata durante l’estate – dichiara Barbara – desideravo un logo che esprimesse la forza dell’essere femminile. Ho scelto così una scarpetta rossa con il tacco che spegne una sigaretta con potenza ed eleganza”.

Superando le vecchie convinzioni maschiliste e datate, Barbara propone un nuovo e particolare punto di vista disegnando un prodotto che lei stessa definisce “femminile e di qualità”. Impregnate di grinta e audacia, le sue scarpe si ispirano all’essenza rosa. A tal proposito la ragazza afferma: “In realtà non esiste una sola musa. Le donne in generale lo sono. Amo le grandi icone del passato come la Bardot o Virna Lisi, ma soprattutto adoro le donne che abbiano charme. La vera bellezza, per me, sta nel fascino. Non mi interessa se la musa in questione abbia chili di troppo, cellulite, rughe o smagliature. L’importante è che mi trasmetta le virtù dell’essere donna, pur indossando una semplice t-shirt e un paio di leggins”. Barbara non si lascia condizionare dagli stereotipi che televisione e riviste propongono quotidianamente, e in maniera decisa cavalca le onde della controtendenza al fine di conferire unicità al suo marchio. Nonostante gli studi intrapresi a Milano che le hanno permesso di coltivare la passione per la moda, Barbara è molto legata alla città che l’ha vista crescere.

“San Benedetto rappresenta le mie radici. Se non fossi nata e cresciuta qui probabilmente non sarei quella che sono. Bisogna trovare la propria dimensione e apprezzare da dove si proviene, senza mai dimenticarlo. Vivere fuori di aiuta a capirlo”.

Alla domanda riguardante le prospettive future, la novella stilista risponde: “Visto che ho iniziato ora, penso che mi muoverò in base alle richieste e agli eventi che si presenteranno durante il mio cammino. Non mi auguro in realtà nulla, così sarò sicuramente soddisfatta di qualsiasi traguardo raggiungerò”.

Sostenuta dalla famiglia e dagli amici che hanno preso parte alla presentazione, la giovane sambenedettese tornerà presto a sorprendere. Il sogno è ai suoi piedi, e Barbara lo ha già capito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 557 volte, 1 oggi)