SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “La nostra priorità era mantenere attive le funzioni già esistenti. Tutto il resto, compreso il potenziamento dell’ospedale, viene dopo”.

Il direttore del “Madonna del Soccorso” Antonio Maria Novelli ha le idee chiare ed appare decisamente soddisfatto dei suoi primi mesi di operato. Di seguito le sue affermazioni durante una conferenza stampa presso l’ospedale lunedì pomeriggio.

“Molte scadenze – prosegue il manager – sono state posticipate, con il termine dei contratti rinviati di un anno”. Novelli fa riferimento soprattutto a due ostetriche, sei fisioterapisti e tre tecnici di laboratorio, senza dimenticare un aiuto chirurgo che resterà al lavoro fino alla fine del prossimo gennaio, quando sarà nominato il nuovo primario di chirurgia, assieme a quello di ortopedia. E a tal proposito il direttore ha dichiarato: “Poco prima di Natale saranno definite le graduatorie, che eleggeranno i primi tre del concorso. A quel punto potrò fare la mia scelta”.

Infine uno sguardo sul futuro imminente: “La struttura verrà messa a norma e arriveranno nuove cabine per il potenziamento dell’energia elettrica”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)