GROTTAMMARE – Chiunque passi nell’area in questione in questo periodo non può far a meno di notare una certa bruma che avvolge il paesaggio. In particolare durante la notte la nebbia si fa più fitta e sembrerebbe accompagnata da un odore poco gradevole che indurrebbe a pensare che non si tratti di semplice vapore acqueo.

Questo è un evento che in questa stagione a Grottammare si verifica da anni. Difatti, secondo il consigliere di opposizione Raffaele Rossi potrebbe essere riconducibile alla messa in funzione di un sansificio.

Visti i fenomeni degli ultimi giorni, lo stesso Rossi ha depositato un’interrogazione al sindaco Merli. Quest’ultimo dovrebbe specificare quali aziende sono autorizzate a fare emissioni atmosferiche e quanti e quali controlli sono stati effettuati.

Rossi dice: “Non è affatto detto che il responsabile di tale evento sia solo uno, né tantomeno si vuole puntare il dito verso qualcuno. L’idea è quella di fare chiarezza e tranquillizzare la cittadinanza, accertando che tutte le emissioni rientrino nei parametri stabiliti dalla legge e soprattutto che queste non siano nocive per la salute”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 479 volte, 1 oggi)