SAMB Lima (91), Zero (92), Nicolosi (91), Oresti (68′ Bianchi), Pulcini, Mengo, D’Angelo (90) (60′ Evangelisti), Ogliari (cap), Pazzi (81′ Di Vicino), Zazzetta, Covelli. A disposizione Bortone (91), Capriotti (92), Evangelisti (92), Ferrara (93), Di Vicino, Pergolizzi (92), Bianchi. all. Tiziano Giudici
BOJANO Argenziano (90), De Nigris (91), Galliano (Cap) (81′ Carbone), Conti, Tomacelli, Crisci, Sabatino (63′ Capasso), Giugliano, Marucci (91), De Palma, Ortolini (92) (70′ La Montagna). A disposizione Giovanniello (93), Capasso (90), De Simone (91), Coretto (91), La Montagna (92), Pallotta (92), Carbone (92). all. Vincenzo Capuano

Arbitro Jacopo Tesi di Pistoia
Assistenti Pietro Camuso di Aprilia e Andrea Pellegrini di Ostia
Ammoniti Giugliano, Ogliari 

il dirigente rossoblu Pierluigi Tassotti presenta al pubblico la campionessa di scherma Valentina Vezzali e sul prato verde le consegna un mazzo di fiori, con l’augurio dei migliori successi sportivi. Ma purtroppo grazie al cattivo gusto di qualcuno dalla curva si alzano insulti alla città di Jesi, da dove proviene la campionessa che tanto ha onorato lo sport italiano. Peccato, davvero.    

Minuto di raccoglimento in memoria dell’ex dirigente Giuseppe Damiani e di Aureliano Alfonsi, cognato del giocatore Zazzetta.

Si comincia, fasi di studio, giornata soleggiata e calda.
10′ Pazzi ha una buona opportunità al limite dell’area dopo una sortita del vivace Zazzetta, ma viene fermato al momento del tiro. La Samb appare concentrata e determinata.
Fasi di gioco non certo emozionanti, con un Bojano molto timido e una Samb che non conclude a rete 

15′ due corner consecutivi per i rossoblu
Ottimo Lima al 16′, Ortolini scatta sul filo del fuorigioco, arriva da solo in area e cerca di saltare il portiere che gli blocca la palla sui piedi uscendo al limite dell’area 
Un minuto dopo ecco il gol della Samb con Zazzetta, con un colpo di testa ad incrociare da sinistra a destra, dopo un cross di D’Angelo dall’out molto calibrato. Oggi vivacissimo, Max ha avvitato una torsione che ha schiacciato la palla a terra spiazzando un pur piazzato Argenziano. 
24′ punizione velleitaria di Crisci dalla distanza, palla alta
Ancora Crisci che si fa trenta metri sulla sinistra e guadagna una rimessa laterale che è come un corner. Battuta lunga di Sabatino, intanto il pubblico si innervosisce. Palla in area, deviazione di testa di Ortolini e palla alta.
34′ Pazzi al limite dell’area spalle alla porta prova a girarsi, poi arriva Covelli che viene bloccato in scivolata da Sabatino     
36′ spettacolare Covelli che sforna un sinistro in girata che da posizione decentrata ma dentro l’area parte in diagonale e si stampa sulla traversa con il portiere battuto, la palla rientra in gioco ma D’Angelo non è lesto e si fa bloccare da due difensori in raddoppio

38′ pareggia il Bojano con Crisci, che su una ribattuta della difesa sforna un esterno sinistro da posizione decentrata sulla sinistra, tiro audace ma non irresistibile che si infila sul primo palo di un non incolpevole Lima. 
41′ De Palma sforna un tiro a rientrare che si spegne sul fondo.  
44′ Pazzi cade in area dopo una triangolazione con Zazzetta sulla sinistra, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi del rigore. Rivedendo le immagini pare che il fallo ci fosse stato.
46′ incredibile vantaggio del Bojano con un tiro della domenica di Marucci, che quasi dalla trequarti da posizione decentrata sulla destra buca un Lima che è apparso leggermente fuori dai pali, ma comunque il tiro era praticamente imparabile.

IL COMMENTO
Questa Samb non ci fa stare tranquilli neanche contro il fanalino di coda. Primo campanello d’allarme con Ortolini che scatta sul filo del fuorigioco e si ritrova solo davanti a Lima che lo neutralizza sapientemente, poi Zazzetta riporta tutti sulla terra e buca una difesa non irresistibile. Ma la Samb vede ancora l’inferno beccando due gol incredibili, con tiri da lontano che potevano apparire velleitari e invece sono stati letali. Lima, a nostro giudizio, sul primo gol avrebbe potuto fare di più.
Insomma, qui bisogna vincere. Il Teramo sta vincendo due a zero contro l’Agnonese, pareggiare o addirittura perdere contro l’ultima in classifica, sul terreno di casa, sarebbe assurdo, incomprensibile. Una vera botta.

RIPRESA
Si riparte senza sostituzioni
1′ D’Angelo pareggia subito con una incursione dalla destra, dribbling a rientrare dentro l’area, palla sul sinistro, siluro che trafigge Argenziano sul primo palo.

Primo gol stagionale del Puffo, partita incredibile e piena di colpi di scena.
4′ Sabatino sbroglia in scivolata su Pazzi scattato dietro le linee su una palla in profondità, corner e la difesa respinge
Il Bojano non ci sta e si mostra comunque non remissivo.
la Samb prova con il gioco avvolgente, buone triangolazioni e palle larghe

9′ Ci prova Nicolosi con un sinistro da fuori area dopo una respinta della difesa su un corner
10′ ancora il terzino intraprendente, esterno sinistro, palla respinta indietro dove arriva Covelli che in corsa incrocia un destro rasoterra potentissimo che si spegne a lato del palo sinistro
un impaziente presidentissimo Spina scalpita a bordo campo
15′ esce D’Angelo per Evangelisti
Crampi per Sabatino, gioco sospeso fra l’impazienza del pubblico
Fase di stanca, le molteplici interruzioni del gioco hanno fatto perdere il ritmo alla Samb
23′ esce Oresti per Bianchi, poi fasi confuse al limite, sulla seconda ribattuta Pazzi incrocia un bel destro basso, Argenziano devia. Poi un cross alto, il portiere anticipa Covelli e mette in atto la solita scena madre per perdere tempo a terra
25′ Pazzi per Zazzetta, bel cross, in mezzo Covelli compie una rovesciata di poco alta
28′ pericolo Bojano, Marucci in contropiede si allunga sulla sinistra, palla in mezzo e per fortuna non c’e nessuno a ribadire, poi De Palma prova un destro dal limite, Lima c’è
33′ esce Pazzi per Di Vicino
34′ Argenziano esce basso su Covelli, occasione sfumata
40′ Ogliari, bel tiro a giro da fuori area, palla di poco a lato del palo sinistro. 
Poi ci prova Di Vicino con un sinistro di controbalzo, palla alta
42′ buona palla di Di Vicino per Covelli, anticipato sul dischetto del rigore.
Momenti finali di sofferenza, servirebbe un miracolo.
46′ trattenuta di Tomacelli ai danni di Covelli, punizione dal limite dell’area anche se il fallo sembrava all’interno. Batte Bianchi, palla debole e bassa che si infrange sulla barriera
Gol sfumato di poco con Covelli, dopo un cross mancino di Di Vicino, palla stoppata in area dall’attaccante, girata di poco a lato con il portiere battuto
Nel recupero il Bojano prende pure un palo con De Nigris terzino in proiezione offensiva, fuga sulla destra, tiro smorzato da Lima che finisce sul legno, sulla ribattuta la difesa copre bene, ma finisce così

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.469 volte, 1 oggi)