Offida-Porto d’Ascoli 2-3

OFFIDA (4-4-2): Simonetti, Alessi (75’ Ciotti), Tarquini, Carfagna, Mozzoni, Spina G, Silvestri (67’ Manni), Straccia, Spina A (85’ Franconi), Montingelli, Giudici.

A disposizione: Giaccaia, Bamonti, Lucidi, Dierasmo. Allenatore: Volponi.

PORTO D’ASCOLI (4-1-4-1): Piunti, Guidotti, Mercatili (89’ Infriccioli), Semini (62’ Massei), Tedeschi, Mara, Malizia, Troiani, Pica, Deogratias, Di Girolamo (85’ Fiorino).

A disposizione: Santarelli, Berganzi, Fabiani, Roma. Allenatore: Sirocchi.

ARBITRO: Cognigni di Fermo.

MARCATORI: 24’ Giudici (O), 55’ Troiani, 65’ Deogratias, 81’ Di Girolamo rig, 92’ Ciotti (O).

NOTE: 53’ espulsi Pica (PDA) per fallo di reazione e Santarelli (PDA) dalla panchina per proteste; 79’ espulso Manni per proteste, 81’ espulso Tarquini per fallo da ultimo uomo, 88’ espuslo Carfagna per doppia ammonizione.

OFFIDA – Carambola di emozioni ad Offida tra la squadra di casa e il Porto d’Ascoli. La formazione di mister Sirocchi subisce la superiorità nel primo tempo passando in svantaggio. Nella ripresa, in inferiorità numerica, carattere e determinazione dei biancocelesti schiantano l’Offida alla sconfitta.

Si parte con i locali che scaldano i motori. Tarquini taglia sulla corsia di destra per Giudici, dal fondo si allunga Piunti e di testa allontana Mercatili. Al 24’ l’Offida passa in vantaggio: angolo di Montingelli, si accenda una mischia, Giudici infila Piunti. Timida la reazione del Porto d’Ascoli al 31’ con una punizione di Deogratias, Pica di testa non arriva alla deviazione in porta. Ci pensa allora Spina A, la sua zuccata sorvola la traversa. Allo scadere Semini dai 35 metri sfiora il sette.

I biancocelesti rimangono al 53’ in dieci per l’espulsione di Pica e dalla panchina di Santarelli. La situazione potrebbe complicarsi. Ma è da questo episodio che nasce il successo dei ragazzi di Sirocchi. Quando il cuore va oltre l’ostacolo, non ce n’è per nessuno. Al 55’ giunge il pari ospite: Di Girolamo anticipa Carfagna e prova il tiro, ribattuto, arriva Troiani che scaglia la sfera in rete.

Massei, appena entrato, cerca il bis, la conclusione è out. Scocca il 65’ e il Porto d’Ascoli raddoppia: Deogratias, sotto l’occhio vigile del padre Fabrizio, fa partire un missile su punizione dalla strana traiettoria. La palla sbatte sulla linea di porta per poi rimbalzare in rete.

All’81’ Di Girolamo viene fermato da Tarquini irregolarmente, l’arbitro lo espelle decretando la massima punzione. Dal dischetto Di Girolamo porta a 10 le sue marcature. Nei minuti di recupero l’Offida accorcia le distanze con tapin di Ciotti e al 95’ Franconi coglie una traversa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)