SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Spazio alla fantasia e alla creatività. E ancora giochi, eventi di animazione e feste che si alterneranno ai laboratori tematici fra cui quello teatrale e musicale. Venerdì 12 novembre riaprono le due ludoteche comunali Soqquadro e Liquirì.

La cooperativa Koinema con la collaborazione del Comune riprende anche quest’anno l’attività del servizio “Ludoteche in città” offrendo degli spazi riservati a tutti i bambini e ragazzi dove poter giocare, il tutto sotto la supervisione degli operatori specializzati della cooperativa.

Considerati gli ottimi risultati riscontrati nelle stagioni precedenti, che ha registrato oltre mille iscrizioni con una media di sessanta presenze al giorno nelle due strutture, la cooperativa Koinema consolida il progetto attraverso un’offerta che quest’anno si arricchisce. “Partendo da un presupposto basato su un’ottica a rete – spiega Francesco Ciarrocchi vicepresidente di Koinema – è stato possibile realizzare un’integrazione tra i servizi territoriali quali gli asili nido, le scuole fino ai vari centri di aggregazione allo scopo di garantire nelle due strutture la continuità con le attività didattiche. Quest’anno, ad esempio, il laboratorio delle fiabe C’erachic’è si svolgerà in collaborazione con l’asilo nido Piccolo Principe oltre alla già attiva esperienza comunale Favole a merenda mentre il laboratorio musicale Bequadro sarà seguito dall’Istituto musicale Vivaldi”.

“L’offerta ludica di Soqquadro e Liquirì intende l’attività del gioco come valore fondamentale nel percorso di crescita e di relazione – aggiunge il presidente della cooperativa Koinema Tiziana Spina – in quest’ottica l’iniziativa rivolta all’infanzia è fondamentale. È nostra premura lavorare affinché si possa favorire l’integrazione dei bambini con particolare riferimento a quelli portatori di handicap attraverso l’aumento delle ore di assistenza domiciliare volta a privilegiare l’esperienza di aggregazione e socializzazione”.

“Questa struttura rappresenta un punto di riferimento per l’intero quartiere – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Loredana Emili – che insieme a quella della zona Agraria sviluppa un lavoro in rete. Dallo scorso anno è un punto di riferimento per i nostri ragazzi, anche per coloro che purtroppo hanno problemi di disabilità o di socialità. Ci impegniamo a realizzare con la cooperativa Koinema, che gestisce i servizi che vanno appunto dalle ludoteche ai servizi di assistenza domiciliare, una rete per un luogo aperto a tutti in cui prevenire e rimediare a quelle situazioni di disagio”.

“Anticipo inoltre – aggiunge l’assessore Emili – che stiamo lavorando a una terza struttura ludica al centro di San Benedetto per coniugare anche qui il divertimento con le attività creative”.

Manolibera, C’erachic’è, Bequadro, Retroscena e Millebit sono alcune delle attività delle due ludoteche le quali propongono anche un ricco calendario di feste, come quelle di Natale, Carnevale e di Primavera che si concluderà con “La città a soqquadro!” l’ultimo sabato di maggio in occasione della Giornata Mondiale del Gioco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 382 volte, 1 oggi)