ASCOLI PICENO – Dallo storico centro cittadino di Cupra Marittima fino alla Riviera delle Palme e la sua incantevole cornice portuale, dall’Oasi naturale di Spinetoli nel cuore della Vallata del Tronto sino al Forte Malatesta, baluardo di storia e arte del capoluogo piceno: sono stati questi i luoghi che hanno ospitato, con grande interesse e partecipazione, le iniziative della Settimana Unesco sulla mobilità sostenibile.

L’ultima tappa della manifestazione promossa dalla Provincia, su impulso dell’Assessore alle Politiche Ambientali Andrea Maria Antonini, sarà al “Rifugio Mario Paci” (uno dei 5 Centri di Educazione Ambientale del Piceno) ai confini tra Marche e Abruzzo, alle porte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga – raggiunto attraverso un percorso di trekking che prenderà il via da Porta Cartara (ore 9) domenica 14 novembre.

Un evento che vedrà i partecipanti (tra cui gli studenti dell’Istituto Agrario “Celso Ulpiani” ed i soci del CAI di Ascoli Piceno) percorrere un suggestivo tragitto in salita nel cuore verde del capoluogo a contatto con la natura e all’aria aperta, accompagnati da esperte guide Alpine che illustreranno le caratteristiche del percorso e della flora presente. Una volta al Rifugio, ubicato a metà strada tra San Marco e San Giacomo (a circa 900 metri di altitudine), si terrà una degustazione di prodotti tipici e montani del Piceno, poi a seguire, il professor Mario Mauro Mariani parlerà dei benefici effetti “dell’alimentazione a km 0” sul tema “Dalla filiera corta alla filiera diretta: il ritorno alle nostre origini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 77 volte, 1 oggi)