SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Assolto il 12 novembre un pizzaiolo accusato di evasione fiscale per 1 milione di euro. La sentenza è stata emessa dal giudice Giuliana Filippello.
Nel 2004 si era affidato alla competenza di un commercialista che lo ha trasformato da “operaio” in amministratore delegato. Lui aveva bisogno di garanzie a fronte di un prestito ma la strategia messa in piedi dai contabili lo ha reso debitore nei confronti dello Stato a sua insaputa. Per il giudice il fatto non ha costituito reato. Quell’uomo secondo la sentenza era stato messo in mezzo ad una questione senza conoscerne i fatti. Conclusione che ha visto concorde pubblico ministero e difesa.

Una vicenda giudiziaria molto intricata, fatta di conti, imposte, società e ruoli troppo complicati per chi nel giro dei “grandi affari” non ha mai messo il naso.
Tutto sembrerebbe nato da una comune pratica commerciale con la quale si creano soci o amministratori di un’azienda solo sulla carta, per acquisire garanzie e richiedere prestiti senza alcun problema.

E’ il caso di un pizzaiolo sambenedettese, che nel 2004 voleva aprire una sua attività e non avendo garanzie si è rivolto ad un commercialista che senza spiegargli modi e metodi lo ha reso amministratore delegato di una società immobiliare abruzzese, promettendo la garanzia per l’ottenimento di un mutuo.

L’imputato credeva che quel giro di firme e trasferte a Pescara fossero solo la prassi per poter richiedere un prestito ma, con la notifica da parte della Guardia di Finanza, ha scoperto di essere debitore nei confronti dello Stato con grande stupore. (circa un milione di euro per non aver pagato dal 2004 al 2005 l’imposta sul reddito e valore aggiunto).

Per la corte però non esiste un evidente coinvolgimento dell’imputato in una vicenda a lui sconosciuta. Che sia stato la pedina di un sistema doloso non è dato sapere. La magistratura riesaminerà il caso per accertare le responsabilità della mancata contribuzione fiscale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 996 volte, 1 oggi)