ASCOLI PICENO – “Basta un piccolo gesto”, afferma il presidente del club Round Table 27 di Ascoli Piceno, Fabio Armellini, nell’annunciare la castagnata di solidarietà in programma sabato 13 novembre al rifugio Tre Caciare di Monte Piselli. Lo scopo è raccogliere fondi da devolvere al Telefono Azzurro, la nota associazione che da ventitré anni si dedica alla prevenzione degli abusi e dei maltrattamenti sull’infanzia.

I proventi dell’iniziativa saranno destinati al potenziamento delle linee del Telefono Azzurro, per rispondere in maniera adeguata alle migliaia di richieste di aiuto che arrivano ogni giorno ai numeri 1.96.96, gratuito per bambini e adolescenti, e 199.15.15.15, per adulti e operatori dei servizi. Spesso le giovani vittime di maltrattamenti e violenze lanciano segnali di allarme che cadono nel vuoto, fino a quando non si rivolgono al Telefono Azzurro trovando finalmente qualcuno disposto ad ascoltarle e a offrire loro l’aiuto di cui hanno bisogno, nel pieno rispetto dei loro diritti, come prescrive la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia.

L’aspetto culinario della serata è stato curato da Luca Vallorani, segretario della Rt27, che annuncia “un menu tradizionale, come si conviene in un rifugio di montagna”: affettati dei Sibillini, formaggi e marmellate, insalata di farro, coratine di agnello e uovo, zuppa di lenticchie con salsiccia; poi timballo, costine di  maiale con patate e fritto all’ascolana, per finire con crostate e vino cotto, tozzetti con caffè e la classica Anisetta Meletti. E ovviamente le caldarroste.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 81 volte, 1 oggi)