ALBA ADRIATICA – Arrestato per stalking un libero professionista di Alba Adriatica, Enrico Andrenacci, di 33 anni, che da oltre un anno perseguitava una 25enne del posto cercando in maniera ossessiva di avere un contatto con lei.

L’uomo si era invaghito pur conoscendo solo di vista la giovane. Dall’autunno del 2009 aveva cominciato insistentemente ad avvicinarla, attraverso continue telefonate ed sms, e chiedendole ripetutamente l’amicizia su Facebook. La giovane però, che è fidanzata, ha sempre cercato di non dare importanza alle attenzioni dell’uomo, sperando che la sua indifferenza lo portasse prima o poi a desistere. Il professionista però, sentendosi rifiutato, aveva cominciato anche a pedinarla, seguendola nella maggior parte dei posti da lei frequentati.

La situazione era degenerata a maggio 2010, quando l’uomo, incrociando la ragazza in compagnia del fidanzato, l’aveva aggredita violentemente costringendola alle cure del Pronto Soccorso, che le aveva rilasciato una prognosi di 7 giorni. L’episodio aveva spinto la giovane a confidarsi con i genitori e a sporgere denuncia nei confronti dell’aggressore, denuncia che aveva portato il pm Laura Colica a richiedere al gip come misura cautelare il divieto per l’uomo di frequentare gli stessi posti frequentati dalla ragazza.

Il provvedimento, notificato ad agosto, non ha però sortito i suoi effetti, poiché il professionista ha continuato imperterrito con le molestie, tanto che la 25enne esasperata si è rivolta nuovamente ai Carabinieri. A seguito del dettagliato rapporto emesso dai militari, il gip Guendalina Buccella ha ordinato gli arresti domiciliari, eseguiti dai Carabinieri del Nucleo Operativo giovedì mattina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 668 volte, 1 oggi)