Riviera Oggi n.846 in edicola

ACQUAVIVA PICENA – Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata alla nostra redazione da Maurizio Curto, residente in via delle Tamerici.

“Facendo seguito ad un vostro articolo sulla situazione del Comune di Acquaviva vi segnalo una situazione che la dice lunga su quanto questa giunta abbia a cuore i propri cittadini.

Io e la mia famiglia viviamo da oltre un anno in una villetta a schiera in Via delle Tamerici, nella zona denominata contrada San Vincenzo, una stradina senza sbocco tuttora non asfaltata.

Potete immaginare il disagio nel vivere in una via senza asfalto: come potete vedere dalle foto allegate nei giorni di pioggia per uscire di casa servirebbe un canotto…Una situazione degna di un paese del terzo mondo, e non di un comune che si fregia – immeritatamente – del titolo di uno tra i Borghi più Belli d’Italia (mi chiedo con quali criteri assegnino questi titoli).

Noi cittadini residenti in Via delle Tamerici ci siamo uniti in un comitato e abbiamo cercato risposte dal Comune, risposte che sono arrivate in termini di promesse mai mantenute, da parte del sindaco e dell’assessore Andrea Infriccioli, e di inviti impliciti a rassegnarci, da parte dell’ufficio preposto, nella persona dell’architetto Stuzzica (poichè il comune non ha un euro ed anche lo avesse metterci in condizioni di vivere in una situazione di normalità non è sua priorità). Mi chiedo quali siano le priorità in questo Comune, molto attento in certi casi, quanto volutamente distratto verso altre realtà tipo la nostra.

Ma ci sono altri esempi che si possono fare: l’ambulatorio pediatrico sito in un locale fatiscente senza riscaldamento, a quanto pare dato in affitto proprio da un assessore (la settimana prossima Riviera Oggi verificherà questa notizia, dandone conto o smentendola, ndr) oppure la situazione del manto stradale di via delle Paranze, completamente abbandonato e privo di ogni manutenzione.
Ci sono comunque altre “perle” di questa giunta…

Spero che prenderete in considerazione la mia segnalazione per un articolo di denuncia sul prossimo numero della vostra bella rivista.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 391 volte, 1 oggi)