SANT’OMERO – Il testamento biologico al centro del simposio organizzato dal Lions club Val Vibrata. “Il testamento biologico tra diritti di libertà e principi di garanzia“, questo il nome dell’incontro che si terrà venerdì 12 novembre nella sala conferenze del Lago Verde a partire dalle ore 16 e che sarà coordinato dal giurista Gianfranco Iadecola, già magistrato presso la Suprema Corte di Cassazione.

“L’argomento che abbiamo scelto di trattare venerdì prossimo è un tema sociale di grande attualità, fortemente dibattuto da anni e che, di tanto in tanto, torna alla ribalta della cronaca nazionale, perché nel nostro Paese non c’è ancora una legge che regoli questa materia” dice Lanfranco Iachini, presidente del Lions Club, che aggiunge: “tra la gente vi è una carenza di informazione che noi, organizzando questo Simposio con esperti d’eccezione, vogliamo colmare in modo chiaro ed esaustivo. I relatori tratteranno il tema da vari punti di vista: religioso, laico, giuridico e medico.”

All’incontro saranno presenti l’onorevole Carlo Casini presidente del Movimento per la Vita e della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo che tratterà “Il testamento biologico e l’ordinamento giuridico: regole attuali e prospettive legislative“, Vittorio Fineschi ordinario di Medicina Legale all’Università di Foggia che parlerà di “Autonomia decisionale del paziente e responsabilità del medico“, Giorgio Giovanelli della Pontificia Accademia della Vita moralista bioeticista della diocesi di Fano che farà presente “La posizione della chiesa cattolica in tema di direttive anticipate” e Franco Marinangeli della cattedra di Anestesia e Rianimazione dell’Università di L’Aquila che si occuperà dell’ “Assistenza del medico nelle fasi terminali della vita“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)