ASCOLI PICENO – Un bottino ridicolo: appena cinquanta centesimi. Eppure costeranno quasi quattro anni di carcere, 3 anni e nove mesi per la precisione, ad un uomo di 42 anni di Amandola.

I fatti risalgono all’aprile scorso. Il malvivente si sarebbe intrufolato nell’automobile di un uomo, posizionata davanti  ad un bancomat, e avrebbe poi puntato una pistola ad aria compressa alla tempia dell’automobilista col tentativo di rubargli il denaro appena prelevato. Il prelievo però  non era andato a buon fine e l’uomo aveva con se in tasca soltanto cinquantacentesimi. Ora, però, la pena è assai più severa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 190 volte, 1 oggi)