ASCOLI PICENO  – Un bus a metano, a ridotto impatto inquinante, dell’azienda “Start plus” ha accompagnato stamani un gruppo di iscritti dell’Università della “Terza età e del Tempo Libero” di S. Benedetto per visitare il Centro Educazione Ambientale “Oasi la Valle” di Spinetoli. Si è trattato del terzo appuntamento della “Settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile” UNESCO promosso in diversi centri del territorio dall’Assessorato Provinciale all’Ambiente.

Ad accogliere la comitiva nella vasta area naturale (che comprende ben 90 orti coltivati, case coloniche, laghetti naturali, animali da fattoria e selvatici in recinti, percorsi naturalistici e agresti oltre alla pista ciclo-pedonale) è stato l’assessore Andrea Maria Antonini insieme all’assessore all’Ambiente del Comune della vallata, Luigi Silvestri e Rodolfo Giostra, tra i fondatori della struttura sorta circa quindici anni fa. All’incontro hanno preso parte anche gli alunni di alcune classi dell’ISC di Spinetoli che, dopo aver visitato l’Oasi, hanno seguito con grande interesse e curiosità l’intervento di Ambra Cameli (“Asteria”) incentrato sul tema de “Lo sviluppo sostenibile: energie rinnovabili e mobilità”.

Nel corso della spiegazione la dottoressa Cameli, dopo aver ricordato la differenza tra fonti non rinnovabili a forte carico inquinante sull’ambiente e le fonti rinnovabili come l’energia solare, idraulica, eolica, geo-termica, a biomasse e idrogeno, ha invitato ad assumere comportamenti più attenti all’ambiente, soprattutto nell’utilizzo dei mezzi di mobilità alternativa come la bicicletta, i servizi pubblici, i mezzi a metano o il cosiddetto car-pooling. La lezione, incentrata su tematiche di grande attualità e diffusione, ha raccolto particolare attenzione da parte degli iscritti dell’Università della Terza età che hanno recepito con interesse i diversi consigli pratici legati al risparmio energetico e all’uso consapevole dei trasporti.

Al termine della mattinata è stata offerta a tutti i partecipanti una degustazione di pane e olio rigorosamente del Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 93 volte, 1 oggi)