SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nuove norme del Codice della Strada dal prossimo 13 novembre. Si è parlato di questo al convegno nella sala delle assemblee di San Benedetto lunedì 8 novembre. La Confcommercio lo ha promosso di concerto con Fipe e Fnaarc. Un’iniziativa, questa, attesa e seguita da molti, imprenditori, operatori dei locali pubblici e agenti di commercio.

A dare il saluto di benvenuto c’era il presidente provinciale Confcommercio Igino Cacciatori. Alla presenza del neo comandante provinciale della Polizia Stradale di Ascoli Piceno, Maurizio Collina, si è parlato degli obblighi (cartelli e alcoltest) che riguarderanno tutti i pubblici esercizi con chiusura dopo la mezzanotte.

Tullio Luciani, presidente provinciale degli agenti di commercio Fnaarc, ha disquisito sull’uso smodato degli autovelox per una categoria come la sua che “vive di automobile”. È intervenuto anche il presidente dei pubblici esercizi Fipe, Pippo Feriozzi, ribadendo l’interpretazione spesso ampia con cui le forze dell’ordine catalogano lo spettacolo o l’intrattenimento nei locali. Le preoccupazioni esposte sono state condivise da Collina.

Le nuove norme del codice della strada e i restrittivi provvedimenti introdotti per la guida in stato di ebrezza (se il tasso alcolemico è superiore ad 1,5 grammi/litro, è previsto l’arresto da 3 a 6 mesi e la sospensione della patente da 1 a 2 anni) hanno suscitato un vivace dibattito.
“La battaglia contro chi guida ubriaco deve essere di tutti” ha ribadito il comandante Collina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)