COLLI DEL TRONTO –  Il 12-13 e 14 novembre si terrà il 1° Festival internazionale di Tango Argentino presso il Centro Congressi  “Casale” situato nella frazione di Colli del Tronto.

L’evento è stato organizzato dall’ associazione New Emotion di Ascoli Piceno che si occupa di programmare manifestazioni inerenti al mondo della danza e della musica in genere, con il patrocinio dell’A.i.c.s. (Associazione Italiana Cultura Sport).

Maestri internazionali argentini quali tra gli altri Milena Plebs e David Alejandro Palo ed europei come gli ungheresi Laslo Budai e Andrea Pirity si daranno appuntamento presso la nuova sala auditorium Raffaello dell’Hotel Casale. Ospiti d’ eccezione saranno i campioni europei 2010 Rojer Zalazar e Christina Sarioglou che, insieme agli altri maestri, daranno vita a coreografie intriganti di fascino e passione latina, con passi di alta spettacolarità della scuola argentina ed internazionale.

Il luogo che ospiterà l’ evento metterà a disposizione cinque sale in contemporanea con 70 ore di stages a più livelli (dal principiante, all’avanzato).

Le esibizioni avranno luogo già dal venerdì pomeriggio alle 14 con la presentazione e l’inizio dell’evento che si protrarrà fino a tarda serata. Si esibiranno alcune coppie di ballerini europei ed italiani. Nella giornata di sabato si avranno ospiti tre coppie di maestri internazionali argentini ed il campione europeo Zalazar per una serata di gran galà con spettacoli. Mentre la domenica sarà dedicata ai corsi e saluti finali.

Gli organizzatori parlano di circa 200 adesioni da parte dei tesserati A.i.c.s che parteciperanno all’evento e si fermeranno per il pernottamento in albergo, più i tanti che resteranno solo per la giornata Mentre per le persone esterne che vorranno intervenire, l’ingresso sarà aperto dalle 22:30 a seguire. Il costo dei biglietti per questi ultimi sarà di 15 euro per la serata di venerdì e 20 euro il sabato.

Un evento, quello del 1° Festival internazionele di Tango, che permetterà al territorio piceno di mostrarsi e di affascinare gli oltre 500 tangheri provenienti da tutta Europa ma anche sensibilizzare quanti non si sono mai interessati a questo genere di balli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)