TERAMO – Il Montepulciano d’Abruzzo e l’olio DOP teramani giudicati da critici d’eccezione. La Provincia organizza “Teramo, olio e vino”, una vetrina per i prodotti enogastronomici d’eccellenza, in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, l’Enoteca regionale, l’Assessorato regionale all’Agricoltura, l’Arssa e l’APTR.

Il primo incontro, “Il Montepulciano visto da lontano”, un talk show in cui saranno giudicate sette annate dei vini teramani, si terrà venerdì 12 novembre alle 19,30 nella sala conferenze di Civitella del Tronto. L’incontro sarà moderato dal sommelier Paolo Lauciani con la partecipazione dell’enologo Paolo Vagaggini, mentre a giudicare e commentare il Montepulciano d’Abruzzo saranno tre grandi produttori nazionali: Martin Foradori, Stefano Moccagatta e Alessio Planeta. La manifestazione si aprirà con un concerto di arie napolatane alle ore 18 nella Chiesa di San Francesco, con il mezzosoprano Silvia Ragazzo, accompagnata al pianoforte dal Maestro Alessandro Tortato, direttore artistico dell’Accademia San Giorgio di Venezia, e la serata si conluderà all’Hotel Ristorante Zunica 1880, dove i protagonisti saranno i piatti tipici locali.

Il secondo incontro, “Itinerario nell’olio d’oliva Teramano” si svolgerà a Morro d’Oro, in un tipico frantoio in Contrada Case Di Pasquale, sabato 13 novembre. Esperti e giornalisti si ritroveranno nel Relais Vittoria per un pranzo che mostrerà le tipicità enogastronomiche locali e l’olio d’oliva DOP termano. All’evento saranno presenti le testate: Sky, Tg5, Bar Giornale, Sapori&Piaceri, le Guide Espresso, Gambero Rosso, 7 Gold e Alice.

“Lo consideriamo il primo di una serie di appuntamenti – ha commentato l’assessore provinciale Ezio Vannucci alla presentazione dell’iniziativa – inaugurando anche uno stile di promozione attento ai gusti e alle tendenze di quel mondo professionale che poi orienta la scelta del turista”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 142 volte, 1 oggi)