CUPRA MARITTIMA – Due film per questa settimana al Cinema Margherita di Cupra Marittima. Prosegue, anzitutto la rassegna “Giovedì d’Essai – Frammenti di Festival”, presentata dal Centro Culturale “J: Maritain”; a questo appuntamento si affianca quello con il film proposto per il fine settimana .
Giovedì 11 novembre alle 21.15 sarà proiettato il film “Urlo”, di Rob Epstein e Jeffrey Friedman, presentato in concorso al Sundance Film Festival e alla 60a edizione del Festival di Berlino.
A partire da venerdì 12 fino a lunedì 15 novembre sarà invece proiettato “Uomini di Dio”, film diretto da Xavier Beauvois e vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes 2010. L’orario di proiezione di “Uomini di uomini di Dio” sarà da venerdì a lunedì tutti i giorni alle 21.15 mentre, nella sola giornata di domenica, si aggiungeranno altre due proiezioni, rispettivamente alle ore 16.30 e alle 18.30.

Il film “Urlo” è composto da tre diversi aspetti che si intrecciano: la gioventù di Allen Ginsberg e la sua evoluzione come scrittore e poeta, quando, nel 1955, lesse per la prima di fronte al pubblico del Six Gallery di San Francisco il suo poema Howl, che divenne un manifesto per l’intera cultura beat. Una seconda parte re-immagina attraverso l’animazione il poema Howl. Il terzo aspetto analizzato è il processo per oscenità, aperto dopo la pubblicazione di Howl, contro Ginsberg e il co-fondatore del City Lights Bookstore Lawrence Ferlinghetti.

“Uomini di Dio” è ambientato in un periodo non precisato degli anni ’90 in un monastero sulle montagne del Maghreb dove otto monaci cistercensi francesi vivono in armonia con la popolazione musulmana. Vicini agli abitanti del villaggio, partecipano alle loro attività lavorative e alle loro feste e si occupano delle loro quotidiane necessità mediche. Quando un gruppo di lavoratori stranieri viene massacrato, il panico si impadronisce della regione. L’esercito cerca di convincere i monaci ad accettare una protezione armata, ma i confratelli la rifiutano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 105 volte, 1 oggi)