ASCOLI PICENO – “Non fatela finita”: è questo il messaggio del manifesto apparso nei giorni scorsi all’inizio del ponte di Porta Maggiore, ad Ascoli, proprio  in corrispondenza del segnale  ‘fine‘ del nuovissimo tratto di pista ciclabile realizzato dall’amministrazione comunale. Un manifesto che mostra, attraverso una elaborazione al computer, come la pista ciclabile  potrebbe continuare lungo il ponte di Porta Maggiore.

E’ l’appello dell’associazione Amici della bicicletta affinchè i lavori di realizzazione della pista non si fermino, ma vengano ripresi al più presto, per concludere almeno il breve tratto che manca a collegare il centro storico al popoloso quartiere di Porta Maggiore. La pista di Corso Vittorio Emanuele, al di là di tutte le polemiche, pare piacere e lo dimostrano i  tanti ciclisti che, soprattutto nelle belle giornate di sole, si affollano lungo il percorso.

Quest’anno, inoltre, la settimana di educazione allo sviluppo sostenibile promossa dall’Unesco , prevista dall’8 al 14 novembre 2010, è dedicata proprio al tema   della mobilità. L’Associazione Amici della Bicicletta ricorda a tutti che la bici non consuma e non produce emissioni, non ingombra e non fa rumore: è un mezzo ecologico per definizione e ad alta efficienza energetica., che  migliora il traffico, l’ambiente, la salute e l’umore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 360 volte, 1 oggi)