ASCOLI PICENO – Si preannuncia ricca di appuntamenti la settimana Unesco di educazione allo Sviluppo Sostenibile, presentata ieri, 6 novembre, a palazzo San Filippo. A presiedere c’era il presidente della provincia di Ascoli, Piero Celani. Molte sono le iniziative programmate dalla provincia ascolana in questa manifestazione internazionale. Ad essere coinvolti partner locali, pubblici e privati.

Nella presentazione Celani ha ricordato i progetti ambientali su cui sta lavorando l’ente: sensibilizzazione della popolazione a tematiche ecologiche; interazione con altre pubbliche amministrazioni e soggetti privati per iniziative di mobilità sostenibile; soluzioni innovative per lo smaltimento dei rifiuti.

Le attività collegate alla settimana inizieranno lunedì 8 novembre nel comune di Cupra Marittima. Qui l’assessore provinciale Andrea Antonini introdurrà un seminario di studio che coinvolgerà anche gli studenti dei comuni di Cupra e Massignano. Durante l’incontro il professor Aurelio Manzi presenterà un’interessante ricerca su un piccolo ma prezioso ecositema unico in Italia: “La duna marittima e la sua sostenibile funzione”.

La duna marittima  caratterizza una piccola are costiera tra i comuni  suddetti. “È importante coinvolgere i giovani nella conoscenza di questi microsistemi perché a loro è affidato il futuro nella valorizzazione e nella tutela dei preziosi e rari patrimoni ecologici di cui il nostro territorio è ricco”. Questo il pensiero che ha accomunato quanti hanno collaborato a creare un programma così ricco (provincia, comuni, centri di educazione ambientale (Cea), scuole, associazioni di privati).Durante il seminario, il sindaco di Cupra, Domenico D’Annibali, coaudivato dai tecnici dell’ente, illustrerà il progetto di ampliamento fino a Pedaso della pista ciclabile costiera, che attualmente collega Cupra a Porto d’Ascoli.

La maratona ecologico-divulgativa proseguirà martedì 9 novembre con una simpatica iniziativa: una pedalata verso il molo nord di San Benedetto partirà alle 9 da piazza della Libertà del centro cuprense. Animatori dell’iniziativa saranno le associazioni “Fuori di sella” di Cupra e “Amici della bicicletta di Ascoli”. All’arrivo a San Benedetto è previsto l’incontro con gli studenti del locale Ipsia, che accompagneranno i partecipanti a visitare la nave scuola “F. Palestini”. I docenti Scarpati e Di Emanuele terranno una relazione in cui illustreranno il progetto “Amare il mare”, curato dal Cea e dallo stesso Ipsia: che cosa si intende per pesca sostenibile; il trasporto via mare; la descrizione delle principali specie ittiche locali e l’ispezione delle stesse per riconoscerne la freschezza.

Si partirà per l’oasi “La Valle di Spinetoli” (Cea) mercoledì 10 alle ore 9. Le autolinee  Start hanno assicurato, per bocca del presidente Arrigo Silvestri, bus a metano per tutti i presenti. Alle 10, l’assessore all’Ambiente del comune di Spinetoli, Luigi Silvestri, accoglierà i gitanti e li accompagnerà nella visita agli Orti, un bell’esempio di rivalutazione del ruolo degli anziani nella nostra frenetica e tecnologica società.

I piccoli appezzamenti di terreno, infatti, sono affidati alla cura di persone della terza età, che con la loro esperienza li coltivano tramandando le tradizioni locali alle giovani generazioni, lontane a volte dalla nostra storia, quella che affonda profonde radici nella cultura rurale. Significativo l’apporto dato dall’università della terza età di San Benedetto. Concluderà la giornata lo studio dell’Asteria (società consortile di pubbliche amministrazioni) “Lo sviluppo sostenibile: energie rinnovabili e mobilità”, con relatrice Ambra Cameli.

Sabato 13 è con il treno che gli studenti raggiungeranno da Pagliare Ascoli. A Forte Malatesta, restituito di recente alla città nel suo splendore, i ragazzi verranno accolti dalle autorità provinciali che illustreranno tanti progetti e studi: “L’elettrificazione della ferrovia tra Ascoli e Porto d’Ascoli”, “Il potenziamento e la creazione delle piste ciclopedonali”, “La riscoperta dell’antico sentiero umbro-marchigiano”, “Trasporti alimentati da fonti rinnovabili”.

Tanti eventi, dunque, che culmineranno nella giornata di domenica 14 con un trekking verso il rifugio Mario Paci a colle San Marco. Il ritrovo è a Porta Cartara in Ascoli per le ore 9. Collaborano per l’iniziativa anche  la sezione ascolana del Club alpino italiano (Cai) e gli studenti dell’Istituto agrario piceno. Una volta arrivati a destinazione, una simpatica degustazione di prodotti tipici accoglierà gli escursionisti. Il dottor Mario Mariani spiegherà che cosa si intende per “alimentazione a chilometro zero” con “Dalla filiera corta alla filiera diretta: il ritorno alle nostre origini”.

Una settimana interessante e una buona occasione per capire meglio il meraviglioso territorio che ci circonda.

Per informazioni: energierinnovabili@provincia.ap.it – Assessorato all’Ambiente provincia di Ascoli Piceno – 0736 277742.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 77 volte, 1 oggi)