ASCOLI PICENO – Il congresso territoriale della Federazione della Sinistra di Ascoli e Castel di Lama si è svolto sabato 6 novembre alla sala del “25 Aprile” a Monticelli.
Hanno partecipato oltre agli iscritti di Rifondazione Comunista e dei Comunisti Italiani le rappresentanze Politiche e Sindacali territoriali.
Sono intervenuti per salutare la platea congressuale, Graziano Celani (IdV), Peppe Pizi (PD), Rita Forlini (SeL), Giancarlo Collina (CGIL)
Marco Regnicoli (L’Alveare), Fabio Monti (Svolta a Sinistra).
Dopo il dibattito sul documento politico nazionale e sul documento alternativo, alle votazioni ha prevalso quest’ultimo dal titolo:”Contro la Palude Governista per un polo della sinistra di classe” .

“L’obiettivo è quello di costruire la Federazione in relazione ai movimenti e alle lotte sociali, al fine di sconfiggere il “ berlusconismo” e costruire l’alternativa sul piano sociale, politico e culturale. – hanno spiegato i membri del movimento in una nota –
A tal fine la Federazione riconosce e valorizza le diverse identità politiche e culturali che sono maturate nell’ambito del movimento operaio, del movimento socialista e comunista, del movimento pacifista e ambientalista, del movimento femminista, GLBTQ e dei diritti civili ed in generale nelle lotte per la libertà e giustizia che si sono espresse nel movimento altermondialista”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 236 volte, 1 oggi)