ANCONA – Un seminario sugli impatti ambientali del servizio di ristorazione avrà luogo ad Ancona giovedì 11 novembre dalle 9:30 alle 18, presso l’Aula Magna della Facoltà di Agraria. È Aiab Marche (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) a organizzarlo in collaborazione con Secondo Natura srl di Ancona, la Facoltà di Agraria e con il patrocinio dell’Università Politecnica di Ancona.

La proposta rientra nell’ambito del progetto Bio Sotto Casa che mira alla promozione del consumo di prodotti biologici in Italia, Francia e Germania.
La giornata di giovedì sarà divisa in due sessioni: la prima, dalle 9.30 alle 13, è rivolta a quanti sono coinvolti nelle attività di ristorazione collettiva, la seconda, dalle 15 alle 18, è dedicata ai ristoratori.

Il progetto Bio Sotto Casa è un percorso per una eco-efficienza nell’ambito della ristorazione. Il fine è identificare e utilizzare nuove procedure idonee a tutelare salute e ambiente per generare così un benessere collettivo. Un momento di formazione e informazione quindi, dedicato a tutti coloro che desiderano approfondire i temi del biologico e della sostenibilità.

L’intervento formativo verrà realizzato da Paola Trionfi, responsabile Ristorazione Collettiva Biologica per Aiab, e Giuliana D’Agostini, esperta di Ristorazione Collettiva e di Capitolati d’appalto, e proposto venerdì 12 novembre alle classi dell’Istituto alberghiero “Antonio Nebbia” di Loreto.
Interverrà anche Fabio Taffetani, docente alla Facoltà di Agraria dell’Università Politecnica delle Marche, con una relazione dal tema: “Le erbe spontanee nell’alimentazione e come indicatore della qualità ambientale”.

Loredana Benni, presidente di Aiab Marche, ribadisce che il “pasto consumato a scuola, in ospedale o in azienda è, negli ultimi anni, il momento nutrizionale più importante della giornata. Dati europei assegnano all’intero sistema alimentare, dal campo al rifiuto, una parte significativa pari al 30% d’impatto ambientale attribuibile a cibi e bevande“.

La partecipazione è gratuita ma la prenotazione obbligatoria.

Per informazioni e modalità di invio per la scheda di iscrizione contattare la segreteria di Aiab Marche:   aiab.marche@aiab.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 56 volte, 1 oggi)