ROSETANA – MARTINSICURO  2 – 0

ROSETANA: Merletti 7, Di Giovanni 5.5, Gridelli 6, Di Luca 5.5, Marini Misterioso 5.5, Battista 6, Ragnoli 5.5 (35’st De Patre ng), Di Antonio 6, Improta 5.5, Marrone 6, Vettese 5.5 (21’st Maritozzi 6). A disp. Cerasi, Bellaspiga, Inchini, Di Giuseppe All. Di Serafino

MARTINSICURO: Carfagna 6, Vallese 5.5, Piergallini 5.5 (18’st Cimbelli 5.5), Colella 6.5, Capretti 6, Fasciani 6, Picciola 5.5 (35’st Buccinà ng),Tarantella 6, Rossi Finarelli 6.5, Carboni  5.5, Capretta 5.5(12’st Paci 6). A disp. Damiani, Massetti, Ulissi, nepa All. Fanì

Arbitro: Paolini di Pesaro 5 Reti: 10’st Battista (R), 47’st Improta (R)

Ammoniti: Di Antonio, Di Giovanni (R); Capretti (M).

Espulsi: Vallese al 31’pt (M), 8’st Capretti (M).

Angoli 7 – 7, spettatori 200 circa.

ROSETO – La Rosetana vince ma non convince e il Martinsicuro, che chiude in nove uomini, mostra nell’incontro la sua parte migliore. Questa la trama della partita che premia la Rosetana oltre i propri meriti, criticata anche dai propri sostenitori, ed arbitrata in maniera scadente dal pesarese  Paolini. Nel Roseto Di Serafino deve fare a meno degli squalificati Di Matteo e Valentini, mentre Fanì deve rinunciare a capitan Scarpantoni per guai muscolari.

Il primo tempo vede la gara equilibrata, nonostante che alla mezz’ora Paolini mandi fuori Vallese per doppia ammonizione. L’occasione migliore al 40’ quando da azione di calcio d’angolo è bravo Merletti a salvare su Rossi Finarelli. Nonostante l’inferiorità numerica gli ospiti partono bene nella ripresa con Merletti, bravissimo a deviare in angolo ancora su Rossi Finarelli. Al 9’ al limite dell’ area Capretti ferma Improta, e per l’arbitro è fallo da ultimo uomo e rosso diretto per il difensore. Sulla conseguente punizione nasce il vantaggio dei locali. La battuta è di Battista, la palla sbatte su Piergallini, cambia traiettoria e per Carfagna, oramai in tuffo, non c’è niente da fare. Nonostante l’inferiorità numerica, è il Martinsicuro a fare la partita, con Finarelli molto pericoloso. Il Roseto non riesce a far girare la palla in maniera veloce e neanche impensierire la difesa a tre del Martinsicuro, che ci crede fino alla fine. Al 40’ Colella si invola sulla sinistra e mette al centro, un difensore devia la sfera in angolo con il braccio, ma per Paolini è solo angolo nonostante le proteste degli ospiti. Negli ultimi minuti Carfagna va in area a saltare sui calci d’angolo e batte le punizioni dalla trequarti per avere un uomo in più in area. A tempo scaduto il contropiede degli ospiti per un 2 – 0 sicuramente bugiardo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 74 volte, 1 oggi)