TERAMO – Il Questore di Teramo Amalia Di Ruocco invita i cittadini a prendere precauzioni ed accorgimenti al fine di rendere più difficile la vita ai ladri, che soprattutto nell’ultimo periodo, hanno intensificato nel teramano le attività di furto sia in appartamento che per strada. Ma se i malviventi incalzano e si ingegnano a rubare, è anche vero che involontariamente i cittadini incauti facilitano le loro attività illecite.

“E’ stato constatato – si legge in una nota della Questura – che non occorre che il delinquente sia specializzato, perché i cittadini di tutta la provincia teramana poco cauti rendono spesso particolarmente facile la commissione del reato.  Ad esempio spesso è accaduto che i ladri sono entrati aprendo la porta con le chiavi lasciate all’esterno della porta di casa nella serratura”.

Ecco allora che il Questore raccomanda una serie di accorgimenti da prendere per ottenere una maggiore protezione dei propri beni: “Non lasciare mai le chiavi appese alla porta o al cruscotto della macchina; non tenere i soldi in casa, nel borsellino o a portata di mano; non lasciare le borse nelle auto in sosta”. Si ricorda inoltre come sia estremamente importante “chiudere sempre la porta a chiave anche quando si è all’interno dell’abitazione”, e se si hanno beni di una certa importanza, è opportuno istallare porte blindate ed impianti di allarme collegati ad istituti di vigilanza. Per chi abita al piano terra, inoltre, la Questura consiglia finestre e persiane chiuse quando non si è in casa,oppure installare inferriate e dispositivi di blocco degli avvolgibili.

Tenere poco contante in casa (meglio l’uso di carte di credito) o in alternativa riporlo in cassaforte; mettere al sicuro stipendi e pensioni accreditandoli direttamente in banca e riporre le chiavi di casa e dell’auto in posti sicuri e non immediatamente visibili. Importante poi non far entrare in casa persone sconosciute, che cercano con un pretesto il contatto per effettuare un sopralluogo ed assumere informazioni utili per mettere a segno il furto.

La Questura infine invita i cittadini a segnalare qualsiasi situazione strana o anomala (rumori sospetti per le scale o nell’appartamento vicino) telefonando al 112 o al 113, e di annotare elementi utili da fornire alla polizia, come il colore e la targa di un’auto della persona segnalata. In attesa dell’arrivo degli agenti comunque, non bisogna prendere iniziative che possano pregiudicare la propria ed altrui sicurezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 220 volte, 1 oggi)