Da Riviera Oggi in edicola

Tabellino
Serie B1 Maschile (Girone B): C.S.C. Correggio Volley – Cityposte S. Benedetto 3-0 (25-19; 25-15; 25-9).
Correggio Volley: Lancellotti 12, Romani 13, Astolfi 3, Giovenzana n.e., Schiavo 9, Ricchetti (L), Raimondi 11, Fontanesi n.e., Benatti, Cocconi, Gualerzi, Gandolfi 4, Porcellini n.e. All: Astolfi Gianfranco.
Cityposte San Benedetto: Marcatili, Traini n.e., Cacchiarelli (L), Medori 3, Mair 7, Gaspari 6, Mancini 2, Zagaria 5, Fabbiani 4, Del Brocco, Ollari 2, Baldasseroni 7. All. Galabinov Assen.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante un inizio di gara abbastanza soddisfacente, nella giornata di sabato in trasferta a Correggio, la Cityposte San Benedetto ha rimediato la terza sconfitta consecutiva dall’inizio del campionato.

L’avvio, come detto, non è stato inappropriato in quanto la squadra si è difesa bene dall’avversaria che, al momento, guida la classifica insieme a Cagliari. Nel primo set, i Rossoblu sono rimasti in partita fino alla metà della frazione di gioco (14-13), quando Correggio ha giocato bene le sue carte, soprattutto al centro, andando a segnare il primo allungo importante a cavallo del secondo timeout tecnico (17-13). Sul 20-15 è la Cityposte a recuperare un paio di punti che la tengono a una distanza non insormontabile dall’avversaria. Quando, però, sul 22-19 entra Mair per Gaspari, i padroni di casa gestiscono bene il cambio palla: prima Raimondi, poi Lancellotti  ed infine Romani con un ace chiudono il set.

Nel secondo parziale, Zagaria e Gaspari tengono bene il cambio palla tanto che, inizialmente, si è sul 3 pari. Purtroppo, Correggio mette in atto una efficacissima P4 (rotazione in cui il palleggiatore parte in zona 4), sulla quale costruisce un gap di 8 punti. A questo punto il set è decisamente compromesso e il morale della squadra sambenedettese ne risente. Sennonché entrano Mair e Ollari (per Fabbiani e Mancini), che danno il loro positivo aiuto, l’uno in ricezione e l’altro in attacco.  Ma a nulla valgono gli sforzi: sul finale salgono ancora gli Emiliani e il punteggio si definisce sul 25-15.

Nel terzo set, Mair parte da subito al posto di Fabbiani (un po’ sottotono), mentre rientra Mancini, precedentemente sostituito da Ollari. Sfortunatamente, la squadra ospite, anche con quest’assetto, non trova la chiave della gara e Correggio non può non approfittarne, visto che, oltretutto, gli riescono bene tutti i giochi. Tanta è la determinazione degli avversari che arrivano a porre la parola “Fine”, rapidamente, a questa sfida. Sfida in cui hanno avuto una grave rilevanza i numerosi errori sambenedettesi: il set, difatti, si chiude sull’indigesto punteggio di 25-9.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)