Ingredienti
200 g di burro (ammorbidito a temperatura ambiente)
200 g di zucchero
4 uova intere
mezza bustina di lievito
175 g di farina
5 mele rosa dei sibillini
2 cucchiaini di cannella
2 cucchiaini di zucchero di canna

Sbucciate le mele, tagliatene quattro a cubetti e una a ventaglio per la decorazione. In una terrina montate il burro e lo zucchero, aggiungete al composto le uova una per volta facendole amalgamare bene. Unite il lievito e la farina setacciata fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete le mele tagliate a cubetti e versate l’impasto in una teglia da forno imburrata aiutandovi con una spatola per livellarlo. In una ciotolina mescolate le mele tagliate a ventaglio con la cannella e lo zucchero di canna e disponetele sopra la torta. Cuocete a 170° per 45 minuti. La torta rimane leggermente umida internamente per via delle mele, tenetene conto di questo nella valutazione della cottura. Servite la torta tiepida con una pallina di gelato alla vaniglia al fianco.

L’alternativa: la torta pere e cioccolato

Con lo stesso impasto potete preparare la torta pere e ciccolato. Basta sostituire le 5 mele con 4 pere Abate. Aggiungete al composto le gocce di cioccolato fondente insieme ai cubetti di pera prima di infornare. Tempo di cottura e e procedimento rimangono gli stessi descritti sopra.

Il bicchiere giusto

Se pensate di servire questa torta come dessert potete abbinarvi un calice di Offida DOC Passerina Passito che mette in equilibrio la dolcezza della torta.

La mela rosa dei sibillini
Avete presente quella mela un po’schiacciata, dalla forma irregolare e con un colore tra il verde e il rosa? Questa è la mela marchigiana, un frutto che sin dall’antichità cresce nelle zone collinari e pedemontante dei Monti Sibillini. La polpa di questa mela è leggermente acidula e zuccherina e ha un profumo intenso e aromatico, per questo è perfetta per la nostra torta. Un tempo le mele rosa erano il frutto familiare per eccellenza, anche grazie alla loro stagionalità che permetteva di mangiarle da ottobre fino ad aprile. Oggi sono poco più di venti le aziende agricole che producono la mela rosa dei Sibillini la cui coltura sta andando persa a favore di varietà commercialmente più appetibili. Dal 2008 la mela rosa dei Sibillini è un presidio Slow Food.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.500 volte, 1 oggi)