SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le pagelle di Samb-Santarcangelo 1–1

Chessari 6,5 Salva il risultato nel primo tempo, cavando fuori con i piedi una palla già dentro. Poi non può nulla sul gol di Tonelli. Ma comunque infonde sicurezza
Zero 5 Sulla fascia sinistra i romagnoli scorrazzano come cavalli all’ippodromo
Nicolosi 5 Dispiace punire anche lui, è giovane e si farà, ma oggi le fasce erano terreno di conquista. Non va
Oresti 5 Primo tempo irritante, da quattro. Sbaglia passaggi facili, sembra pure svogliato. Nella ripresa fa qualcosina in più. Ma non merita la sufficienza
Ogliari 6 Il capitano mette tutta la sua esperienza e la sua tecnica. A differenza di Mengo dà più sicurezza quando si cava d’impaccio con i dribbling e non con la spazzata “viva il parroco”, che pure serve
Mengo 5 Troppi sofismi, troppi dribbling inutili che ci fanno venire i brividi. La difesa è da registrare, lui ne deve essere il leader
Grieco 6,5 Non dispiace, anche se non è inserito in una rete di gioco che ne valorizza lo scatto e la capacità di tener palla
D’Angelo 6 Fa poco, perde qualche pallone, ma con il suo ingresso almeno qualcosina in più li davanti si vede. Voto di stima
Rulli 7 E’ l’emblema della Samb, ne deve diventare la personalizzazione. Lotta e corre, ottimi tiri. Dove non arriva con il fiato arriva con il cuore, dove arriva con il cuore spesso mette anche una tecnica affatto disprezzabile
Covelli 6,5 Oltre al gol non produce moltissimo, ma che gol. D’opportunismo, per carità, niente di mirabile, ma sono gol pesanti che evitano tempeste e bufere. Utilissimo
Zazzetta 6,5 Ottima corsa, spina nel fianco che ci fa sentire meno sottomessi a un Santarcangelo che a tratti ci faceva venire il mal di testa. Ma a volte gira a vuoto. Utile
Carioti 5,5 Fa vedere ben poco lì davanti. Peccato, perchè i mezzi fisici ce li ha
Piunti 6 Buona prova d’esordio, presente e attivo sulla fascia sinistra, dove sforna un paio di cross e prova il salto dell’uomo. E se fosse lui un under su cui puntare a occhi chiusi?
Pazzi 6 Cosa può farci? Il miracolo oggi non ce lo regala, comunque anche se a mezzo servizio impensierisce la difesa del Santarcangelo nelle poche azioni offensive degne di essere chiamate tali

Giudici 5,5 Covelli gli salva la partita, ma la Samb sbanda paurosamente. Questa difesa non va proprio, i reparti sono troppo distanti fra loro, si subiscono troppo le ripartenze. A Jesi ci aspettiamo un colpo di reni. Scacciando come gli incubi il nero di una debacle che nasce dalle retrovie

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 657 volte, 1 oggi)