MONTEPRANDONE – Sono tanti i luoghi percorsi da San Giacomo della Marca nelle sue missioni religiose, tante le città, in Italia e all’estero, toccate dalla sua predicazione. Un’attività durata ben 47 anni e giunta fino in Polonia e in Ungheria. È proprio ricostruendo le mille tappe della sua predicazione che è nata e si sta sviluppando la “Rete delle Città di San Giacomo”. Attraverso questo circuito tutte le delegazioni delle località che ne fanno parte saranno presenti alla Festa del Patrono che si terrà a Monteprandone il 27 e 28 novembre.

Per raccogliere nuove adesioni, il sindaco Stefano Stracci e l’assessore al Commercio Pacifico Malavolta si sono recati nei giorni scorsi in Umbria. Spoleto, come assicurato dal sindaco Daniele Benedetti, sarà presente con una delegazione. Anche Claudio Ricci, primo cittadino di Assisi, ha elogiato l’iniziativa delle “Rete delle città”. A queste località si è aggiunta Perugia, dove è stata raccolta l’adesione grazie all’incontro con l’assessore Giuseppe Lomurno. Ultima tappa del tour è stata infine la città di Norcia, già presente lo scorso anno, che parteciperà all’evento sviluppando delle iniziative turistiche a Monteprandone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 310 volte, 1 oggi)