SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella giornata di venerdì 29 ottobre gli equipaggi della Squadra Volante dell’Ufficio di Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico diretto da Filippo Stragapede hanno effettuato due arresti.

Il primo alle ore 12,40 presso la sede della Caritas in Lungo Castellano Sisto V, dove un immigrato ha dato in escandescenze. L’uomo infatti, pur avendo usufruito di svariati giorni di ospitalità presso la struttura, pretendeva di poter prolungare ulteriormente la permanenza.

Prelevato e portato in Questura, dai controlli è risultato che il soggetto era gravato da un mandato di espulsione emesso nei suoi confronti dalla Prefettura di Ascoli. E’ stato quindi arrestato e condotto nel carcere di Marino del Tronto.

Presso la stessa casa di detenzione è stato rinchiuso anche un altro individuo per “per resistenza, lesioni ed oltraggio a Pubblico Ufficiale”. I fatti si sono verificati verso le ore 18,30 quando una volante si è dovuta recare in tutta urgenza in via Rigantè presso il bar “Piceno” dove un uomo, visibilmente alterato dall’alcol, aveva iniziato a disturbare gli avventori.

All’arrivo degli agenti l’ubriaco prima li ha aggrediti verbalmente poi si è scagliato nei loro confronti con violenza. E’ stato però subito bloccato ed arrestato. Entrambi i fermati si trovano ora a disposizione del Sostituto Procuratore Umberto Monti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 313 volte, 1 oggi)