ASCOLI PICENO-  Non aveva ancora raggiunto la maggiore età F.M.D., 18enne ascolano quando, il 16 agosto scorso, tentò un borseggio con strappo ai danni di una anziana signora mentre, insieme ad un’amica, passeggiava nel quartiere di Porta Cappuccina.

Erano da poco passate le ore 23  quando il giovane si avvicinò alla donna e con gesto fulmineo tentò di strappargli la borsetta. La decisa resistenza dell’aggredita convinse il ladruncolo a desistere dall’impresa per rifugiarsi dentro una macchina dove c’era un complice ad attenderlo.

Nel frattempo l’anziana, perso l’equilibrio, rovinava riportando escoriazioni piuttosto serie all’anca ed al gomito. Pochi giorni dopo l’aggressore incontra di nuovo la vittima e, essendo venuto a conoscenza che questa aveva nel frattempo sporto regolare denuncia, la minaccia pesantemente.

A questo punto la Squadra Mobile e la Squadra Volanti della Questura, insieme ai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ascoli, sulla base di una misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale dei Minorenni e grazie alle dettagliate descrizioni delle due donne hanno arrestato il giovane.

Riuscendo anche ad individuare ed a denunciare il guidatore in un 30enne di Ascoli con precedenti penali per droga. Ora le indagini proseguono per appurare se i due possono essere coinvolti in altri atti del genere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 166 volte, 1 oggi)