SAN BENEDETTO – Si è riunita giovedì mattina la Commissione aggiudicatrice del “Gran Pavese Rossoblù” per esaminare le proposte di candidatura per lo speciale riconoscimento destinato a rappresentanti di forze armate o di polizia che si siano distinte “per la tutela della sicurezza pubblica o del patrimonio naturale, culturale, storico-architettonico del Piceno e che lasciano il territorio per cessazione dall’incarico per dimissioni, trasferimento o pensionamento”.

Il premio speciale verrà consegnato, sempre come prevede il regolamento, in occasione della celebrazione del 4 novembre, giorno della Festa dell’Unità nazionale e delle Forze armate.

La commissione ha accolto le proposte del Sindaco tese a riconoscere non solo il lavoro di servitori dello Stato che hanno a lungo e con profitto operato sul territorio comunale (o ancora vi operano) ma anche, come nel caso del comandante Ottaviani, capaci di portare lustro alla città natale assumendo prestigiosi incarichi di comando. Questi i nominativi dei premiati:

Vice Questore Aggiunto Polizia di Stato Dr. Quinto Amadio, Capo di gabinetto della Questura di Pescara, già in Servizio presso la questura di Ascoli e il Commissariato di San Benedetto.

Tenente Colonnello Dr. Raffaele De Chiara – Comandante del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, già al comando della Compagnia di San Benedetto.

Capitano di Fregata (CP) Dr. Daniele Di Guardo – Comandante della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto

Capitano di Vascello Dr. Giacinto Ottaviani – Comandante del Cacciatorpediniere “Andrea Doria”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 150 volte, 1 oggi)