Dal settimanale Riviera Oggi numero 842

GROTTAMMARE –  Fa parte di un percorso iniziato nel 2004, quello di riuscire a realizzare una scuola che potesse rispondere alle esigenze dei nostri figli, all’avanguardia e che non avesse nulla da invidiare alle altre scuole. È il Polo Scolastico che verrà realizzato nella zona sud di fronte al centro commerciale L’Orologio e che disporrà di scuola dell’infanzia, elementare e media, palestra, auditorium, laboratori di arte, tecnica, musica e informatica, nonché il giardino, senza contare ovviamente gli spazi per i bagni, gli spogliatoi ed i depositi, un ufficio per il ricevimento delle famiglie e un locale spogliatoio e servizio per le insegnanti e una lavanderia, un ambiente per le attività libere e una mensa comunicante con il parco-giardino.

Il progetto prevede una superficie di 14 mila metri quadrati, il piano prevede già l’utilizzo di pannelli fotovoltaici ed i volumi sono stati disposti in maniera tale che il fabbisogno energetico dell’edificio possa essere coperto dal sole.

“L’inizio dei lavori per la realizzazione della struttura – spiega l’assessore ai lavori pubblici Fausto Tedeschi – è un po’ in ritardo rispetto a quello preventivato. Un paio di settimane fa abbiamo tenuto un incontro fra l’ufficio dei lavori pubblici e la ditta che si è aggiudicata l’appalto, sia con tecnici che con il proprietario Ottavi, ed un membro del consiglio di valutazione del progetto per delle modifiche che erano state proposte. Infatti una scuola del genere potrà andare bene per i prossimi 10/20 anni, ma era bene prevedere un ampliamento di un piano per il futuro. Si è così dovuto modificare il progetto predisponendo quindi questa eventuale modifica per la realizzazione di fondamenta e corredo adeguato”.

Il cantiere verrà quindi posto verso fine ottobre, inizio novembre e la ditta che si aggiudicherà l’appalto avrà meno di due anni di tempo per la realizzazione, come preventivato già nel progetto.

Ma non solo polo scolastico: infatti negli ultimi mesi sono stati fatti diversi lavori anche alle scuole già esistenti, come lo stesso Tedeschi spiega “Alla scuola media di via Toscanini si stanno concludendo i lavori esterni, dopo le lavorazioni a quelle interne: grazie al finanziamento ottenuto dall’Inail c’è stato il completamento delle ristrutturazione, ed ora la scuola è a norma, con nuove finestre, infissi, palestra e ritinteggiamento”.

Sono inoltre arrivati altri tre finanziamenti più piccoli, sempre per la messa a norma delle scuole, nel particolare per la scuola materna del centro e per le scuole materna ed elementare Gran Madre di Dio di Zona Ischia e per quella di zona Ascolani. Anche alla scuola elementare del centro, la Speranza, sono stati realizzati dei lavori, grazie a dei fondi sono stati cambiati i vetri e messi a norma. Per la scuola Speranza ci sarebbe in bilancio anche la realizzazione della palestra, ma si sta ancora valutando se farla.

Un’altra opera in procinto di partire è il completamento dei lavori all’ex-ospedale al Paese alto, anche qui i tempi si sono allungati a “causa” della progettazione interna, meno dispendiosa per le casse comunali. Appena terminata la progettazione per il polo scolastico, lo staff tutto comunale procederà anche a questo progetto, tenuto anche conto che i finanziamenti, sia per il centro aggregativo che per il Museo del Tarpato, esistono già grazie ai “Contratti di quartiere”.

Altra questione per i lavori pubblici è la rotatoria che era stata pensata all’incrocio fra via Marche e la Statale 16, progetto per ora accantonato per evitare di creare ancor più rallentamento se, come si sta discutendo in questi giorni, il Comune di San Benedetto del Tronto deciderà di realizzare una rotatoria di fronte la Chiesa di San Filippo Neri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)