TERAMO – Meno reati nell’estate teramana appena trascorsa. I dati delle operazioni effettuate dalle Forze dell’Ordine durante i mesi estivi sono stati diffusi nel corso della riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica svoltasi al Comune di Giulianova e a cui hanno partecipato il Prefetto Eugenio Soldà e i sindaci del litorale teramano.

In generale i reati verificatisi nell’intera provincia sono diminuiti dell’8,35 %, con una riduzione del 6,30% sulla fascia costiera e del 9,98% Teramo.

In base ai dati rilevati dal primo luglio al 31 settembre, si è riscontrato un decremento del numero complessivo dei reati perpetrati in provincia: 4.610 reati nel 2010 a fronte dei 5030 dell’analogo periodo del 2009, con una riduzione dell’8,35%.

Sulla fascia costiera sono stati 2919 rispetto ai 3.115 dell’anno precedente (-6,30%) e nel Comune Capoluogo 586, rispetto a 651 del 2009 (-9,98).

LE TIPOLOGIE DI REATO: in calo rispetto allo scorso anno in provincia le rapine 18 (-25), le truffe 116 (-81), le estorsioni 5 (-2) i reati connessi agli stupefacenti 55 (-10). Si è registrato invece un lieve incremento dell’usura 1 (+ 1) e dei reati connessi alla prostituzione 6 (+1); più significativo l’incremento dei furti 2.652 (+ 222, dei quali 163 su auto).

MENO REATI NEI COMUNI COSTIERI: Più nel dettaglio, il decremento del numero totale dei reati ha interessato la quasi totalità dei Comuni costieri, fatta eccezione per Giulianova 609 (+27) e Roseto degli Abruzzi 471 (+45). Negli altri Comuni la situazione è la seguente: Martinsicuro 501 (-73); Alba Adriatica 444 (-12); Tortoreto 305 (-25); Pineto 242 (-58); Silvi 347 (-100). Anche lungo il litorale si è rilevato un incremento dei furti 1426 (+94), fatta eccezione per Silvi 216 (-27) e Tortoreto 212 (-15).

Come è emerso dalle relazioni e dai dati dei responsabili delle Forze di Polizia, l’incremento dei furti è stato compensato da un maggiore e significativo implemento delle attività delle Forze dell’Ordine, tese non solo alla repressione dei reati ma anche al controllo preventivo di un numero considerevole di persone, di veicoli, di esercizi pubblici e della viabilità.

I CONTROLLI EFFETTUATI: Sono aumentati anche i servizi di vigilanza stradale svolti dalla Sezione Polizia Stradale di Teramo nel periodo di riferimento. Sono stati effettuati in provincia 553 servizi (+76 rispetto all’analogo periodo del 2009), con 3.311 (+2.585) conducenti controllati con etilometro/precursori e 1.735 (+1127) sanzioni al Codice della Strada. 162 (+12) infine gli incidenti stradali rilevati.

La Guardia di Finanza ha effettuato operazioni mirate al contrasto al sommerso “d’azienda” e di “lavoro”, con 142 interventi nei confronti di esercenti attività imprenditoriali “tipiche” nelle zone turistiche. Nei controlli sono stati scoperti 19 evasori totali.

E’ stato inoltre proposto per il recupero a tassazione, ai fini delle imposte dirette basi imponibili per circa 4 milioni di euro, e oltre 1,6 milioni di euro di IVA dovuta/non versata; verbalizzate 102 mancate emissioni di ricevute/scontrini fiscali, eseguiti 118 controlli su indici di capacità contributiva, con l’identificazione per successive indagini di oltre 72 possessori di auto di lusso e 23 di yacht. Sono stati infine scoperti 98 lavoratori irregolari, dei quali 69 “in nero”, impiegati presso oltre 37 aziende dedite ad attività stagionali.

Ulteriori interventi hanno riguardato la lotta all’evasione nel settore degli affitti in nero, il comparto delle scommesse clandestine e del gioco d’azzardo (sequestrati 34 apparecchi da gioco ed elevati 19 verbali), il contrasto al commercio di prodotti contraffatti (61 interventi, denunciati 38 soggetti e sequestrati 20.000 pezzi contraffatti e 3.000 prodotti audiovisivi illecitamente duplicati), la lotta all’immigrazione clandestina (9 denunce e 4 arresti).

Altrettanto importante è stata la concomitante operazione condotta, nell’ambito della campagna “Mare Sicuro 2010” (periodo dal primo giugno al 30 settembre), dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova e dai dipendenti Uffici Marittimi di Martinsicuro, Tortoreto, Roseto degli Abruzzi e Silvi. I servizi di pattugliamento e vigilanza lungo le spiagge ed in mare hanno impegnato 56 unità, che si sono avvalsi di 4 mezzi navali e 6 mezzi terrestri.

Più in particolare i militari del Corpo delle Capitanerie di Porto hanno effettuato 4.657 ispezioni, controlli e visite in materia di pesca, di diporto, di demanio ed attività balneare, di inquinamento, di immigrazione, di viabilità in porto.

Le segnalazioni o richieste di intervento ricevute sono state 103, le unità di diporto soccorse 5, le persone soccorse 23, le persone decedute  per annegamento e/o per sinistro incidente 4, le persone scomparse 5, le persone ritrovate 10.

Nel corso delle attività: verbalizzati illeciti amministrativi a 126 soggetti; sequestrati 361 Kg di pesce, per un valore di 4.400,00 Euro, 40 attrezzi da pesca per un valore di 1.900,00 Euro,  nonché ulteriori 4 sequestri penali per demanio e reati comuni e 11 sequestri amministrativi. 11 sono state le notizie di reato a carico di altrettanti soggetti.

Pregnante, lungo tutto il litorale, è stato anche l’impegno profuso nel periodo dai Vigili del Fuoco, che hanno effettuato un totale di 590 interventi di vario tipo, dei quali 140 a Martinsicuro, 96 a Roseto degli Abruzzi, 89 a Silvi, 81 ad Alba Adriatica, 71 a Giulianova, 64 a Tortoreto e 49 a Pineto.

I RINFORZI: Il “Piano di potenziamento dei servizi di vigilanza estiva 2010” che ha impiegato quest’estate tutte le Forze di Polizia, è stato portato a compimento anche grazie all’integrazione di unità di rinforzo nei vari settori: 8 unità della Polizia di Stato, stanziate a Martinsicuro e destinate ad attività operative lungo l’intero litorale Nord, e 2 unità ippomontate, impiegate nelle aree verdi di Pineto; 8 unità dell’Arma dei Carabinieri, ad integrazione degli organici delle Stazioni di Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abr., Silvi e Nereto; 4 unità della Guardie di Finanza, che hanno operato alla dipendenza della Brigata di Roseto degli Abruzzi per attività operative lungo il litorale Sud.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)