SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Legio Picena, anche se il 24 ottobre non ha giocato per un turno di riposo, sta lavorando intensamente per affrontare al meglio le prossime gare di campionato della squadra seniores e per sviluppare il proprio settore giovanile. A questo proposito, il prossimo fine settimana parteciperà al concentramento per la categoria under 6 che si terrà a Jesi.
Una delle priorità dei legionari è lo sviluppo del settore giovanile; si stanno organizzando al meglio al fine di poter accrescere il numero dei giovani atleti e il numero di categorie che parteciperanno ai vari campionati. La società spera vivamente che, sia grazie al volantinaggio, sia al lavoro nelle scuole e sia al passa parola che i bambini fanno con i loro amici si possa arrivare, entro la fine di questa stagione sportiva, a portare in campo tutte le categorie giovanili fino all’under 14, creando così le basi in futuro per la costituzione di una under 16 ed in ultimo dell’under 18.

I responsabili del settore giovanile legionario Seproni e Miti sono consapevoli dell’impegno che servirà soprattutto in termini di risorse umane. Per quanto riguarda l’attività seniores, approfittando della sosta, il coach Pignotti sta lavorando per migliorare sia la fase difensiva e sia la fase d’attacco; sono stati molti gli errori che si sono commessi nelle partite con il Fermo e la Samb Rugby. Pignotti inoltre ha fatto notare ai suoi che ci sono stati degli spunti positivi sul piano del gioco nelle due partite ma c’è bisogno di sforzarsi e farli diventare una costante per tutta la partita. La prossima partita con il Macerata sarà fondamentale per vedere a che punto sono i legionari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 144 volte, 1 oggi)