SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica contro la Real Rimini c’è stato il ritorno a casa per il popolo rossoblu che però resta parzialmente deluso per la vittoria mancata.

Grandi emozioni quelle vissute dai tifosi che sono potuti tornare nel proprio “tempio del tifo” per sostenere i propri beneamini. L’atmosfera è quella giusta, delle grandi partite, per aiutare i ragazzi di Mister Giudici a portare a casa i tre punti. Vari pranzi pre-partita sono stati organizzati tra i gruppi della curva per festeggiare il grande ritorno. Fin dai primi minuti è Mauro che fa esplodere il “nuovo” stadio con “Samba! Samba!”.

Il primo tempo però regala poche emozioni alla curva nord che vuole vincere a tutti i costi per battezzare il gioiellino appena riaperto. Ma la Samb va negli spogliatoi lasciando i tifosi sugli spalti con l’acquolina in bocca per la voglia di esultare.

E’ al secondo tempo che si scatena un vero e proprio delirio sugli spalti. In due minuti la Samb si trova in svantaggio di due gol e meritati ed immancabili sono i commenti dalla curva: “Pulcini svegliati!” esclama Amata. “La difesa è praticamente inesistente” ribatte un tifoso.

Ormai le speranze sembrano svanire quando l’arbitro fischia il meritato calcio di rigore. A tirare è Pazzi che fa battere a mille i cuori dei circa 4000 tifosi rossoblu presenti al Riviera. E’ gol, poi la Curva Nord non fa in tempo a riprendersi dall’euforia che subito l’intero stadio esplode per il pareggio, siglato sempre dal bomber Pazzi.

Emozione indescrivibile quella regalata dal gol che fa sperare in una vittoria. Ci si prova in tutti i modi, “Puffo” D’Angelo illude in area di rigore ma la partita si conclude con un emozionante ma amaro pareggio.

“Dispiace perché volevamo una vittoria per questo grande ritorno” esclama amareggiato Andrea. Dalla Curva però vengono comunque incoraggiati i ragazzi per la grinta dimostrata in campo e, a fine partita, anche il Presidente va a salutare i tifosi sotto la curva che non può che applaudirlo chiedendo di spronare i ragazzi di Mister Giudici.

Dopo aver rivisto la bellezza del Riviera delle Palme che permetterà alla squadra e a tutta la città di tornare ad avere rispetto non si può che aggiungere: “Grazie Presidente!”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)