SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prime adesioni al Linux user group (Lug) di San Benedetto del Tronto. Molti degli intervenuti alla giornata del 23 ottobre dedicata al software libero, presso il Centro giovani, hanno manifestato l’intenzione di voler proseguire e approfondire la conoscenza dei sistemi open source, cioè a sorgente aperta. Soddisfazione da parte degli organizzatori dell’edizione locale del LinuxDay: “Più di cinquanta partecipanti”, dichiara Andrea Lazzari, “durante un pomeriggio trascorso tra computer, installazioni, lezioni e caldarroste”.

Coinvolte anche le scuole superiori della città, in particolare l’Ipsia, il Liceo classico e l’Istituto tecnico commerciale. “Sono state presentate ai presidi le copie del Dossier scuola, una raccolta di buone pratiche dell’utilizzo del software libero negli istituti scolastici”, Continua Lazzari: “I ragazzi hanno mostrato un interesse oltre le aspettative; abbiamo parlato loro dei principali concetti del software libero spiegati attraverso similitudini per rendere meno ostico l’impatto con la materia. Non nego la sorpresa quando li abbiamo ritrovati incuriositi al Centro giovani, fuori quindi dell’orario scolastico. Un chiaro segnale che la sensibilizzazione nelle scuole è utile ed efficace, nel pieno spirito della manifestazione”.

A quali progetti state lavorando?

“Sono in programma corsi al Centro giovani per attrarre e formare quanto più possibile le persone al mondo Linux e, visto il positivo interesse manifestato al LinuxDay, abbiamo in animo di raccogliere adesioni per la formazione di un gruppo, una associazione di utenti del software libero, con professionisti e neofiti, giovani e no”.

Ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente al Centro giovani scrivendo all’indirizzo di posta elettronica centrogiovani@comunesbt.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 422 volte, 1 oggi)