MARTINSICURO – “Come cittadino di Martinsicuro sono grato a Las Palmas per l’ospitalità offerta ai tanti marinai martinsicuresi che, nel corso dei decenni, sono approdati lungo le sue coste”. Così esordisce Abramo Di Salvatore alla cerimonia organizzata sabato 23 ottobre nella sala conferenze dell’Antiquarium di Castrum Truentinum per la firma del gemellaggio con la città delle Isole Canarie. Nella suggestiva cornice della Torre di Carlo V si conclude così un iter avviato da oltre un anno e che ha visto alcuni mesi fa la delegazione martinsicurese ospite a Las Palmas per la firma in territorio canariense e in questi giorni l’arrivo in terra truentina del primo cittadino Jerónimo Saavedra Acevedo, del capo del cerimoniale della Città di Gran Canarie Jeronimo Samuel Ramirez e del Console italiano alle Isole Canarie Josè Carlos De Blasio.

Alla cerimonia per la firma hanno presenziato, oltre ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, anche l’assessore provinciale al Turismo Ezio Vannucci, il consigliere regionale Emiliano Di Matteo, il viceprefetto di Teramo e i rappresentanti delle Forze dell’Ordine. In prima fila anche Salvatorino Puglia, amico fraterno del console De Blasio e tra i più accesi promotori del gemellaggio tra Martinsicuro e Las Palmas. Nella città delle Isole Canarie infatti, lo stesso Puglia molti anni fa, come tantissimi altri marinai di Martinsicuro che salpavano su rotte oceaniche, era approdato fermandosi poi per lunghi periodi.

“Ho un amore particolare per l’Italia – ha affermato Saavedra Acevedo – poiché qui da ragazzo ho trascorso un anno di studi per il mio dottorato in giurisprudenza e ho avuto modo di conoscere ed imparare i principi della democrazia, all’epoca sconosciuti nel mio paese. Questo gemellaggio è un’occasione per rafforzare i rapporti economici turistici e culturali tra le due città”.

Tra le iniziative in programma ci sono la reciproca ospitalità tra studenti della scuola alberghiera di Giulianova e quelli di uno stesso istituto di Las Palmas e la partecipazione del Comune di Martinsicuro ad una fiera enogastronomica che si tiene a gennaio, per la promozione nelle Isole Canarie di prodotti tipici teramani ed abruzzesi.

La delegazione canariense ha incontrato inoltre nella giornata di venerdì alcuni imprenditori del territorio, per la definizione di una serie di rapporti commerciali da avviare in futuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)