MONTEPRANDONE – Un nuovo campo sportivo per il centro storico del paese e un’iniziativa di solidarietà per festeggiare l’evento.
Sabato 23 ottobre alle ore 11,30, una festa semplice, a base di vino e pane con l’olio, per inaugurare il nuovo campetto polifunzionale situato all’interno del parco pubblico “Il Boschetto” di via Leopardi.

Il sindaco Stefano Stracci ha tagliato il nastro assieme all’assessore al patrimonio e al centro storico Sergio Loggi e a numerosi altri esponenti della maggioranza come il vice sindaco Romano Speca, gli assessori Adriano Bordoni e Marino Lattanzi e il presidente del Consiglio Comunale Nedo Tiburtini. Presenti all’inaugurazione anche il presidente della Banca Picena Truentina Gino Gasparretti, la dirigente dell’Istituto scolastico comprensivo Silvana Giordano e il parroco di Monteprandone, don Francesco Ciabattoni, che ha compiuto la benedizione.

Si tratta di un’opera molto richiesta dai giovani monteprandonesi, nata da un’idea della precedente Amministrazione comunale guidata da Bruno Menzietti, e ultimata, in solo otto mesi di lavoro, grazie alla proficua collaborazione tra Comune, Scuola e Parrocchia.

Il progetto è stato redatto dall’architetto Andrea Corradetti mentre i lavori sono stati eseguiti dalla ditta Fratelli Rossetti di Castignano. La ditta Ecoservice invece si è occupata della creazione e della cura degli spazi verdi nell’area.

“Abbiamo scelto un clima di sobrietà per questa festa a base di vino e pane con l’olio. Infatti di comune accordo con la ditta Rossetti, l’Amministrazione ha deciso di devolvere la somma che sarebbe stata spesa per il buffet di inaugurazione all’Associazione Missionaria Croce del Sud. Il denaro sarà destinato all’acquisto di palloni e di due mute da calcetto per i bambini del centro di Breves in Amazzonia. In un villaggio rurale desolato, dove i piccoli brasiliani hanno un campetto costituito da un’unica porta di legno, niente palloni, né divise e scarpette. Questi doni serviranno quindi a giocare idealmente con loro ogni volta in cui scenderemo in campo”.

Don Francesco Ciabattoni, nella sua qualità di parroco di Monteprandone e presidente dell’associazione diocesana Croce del Sud, ricorda ai ragazzi l’importanza di iniziative come questa. “Non dimentichiamo – dice don Francesco rivolgendosi agli alunni presenti all’inaugurazione – che lo scorso anno, grazie ad un’altra bella iniziativa, donando un solo panettone siete riusciti a sostenere per un anno la vita di un bambino meno fortunato. Spero che anche in futuro sia dato spazio alla solidarietà”.

Infine la parola va a Bruno Menzietti, ex sindaco del paese e consigliere provinciale, indicato da Stracci come “il fautore di quest’opera”. “Abbiamo soltanto fatto il nostro dovere, dimostrando con atti che si può voler bene ad un centro storico al di là delle parole. Oggi posso dirlo con una punta d’orgoglio, non siamo più in tempi di elezioni, o almeno io non lo sono più, concludo con questo incarico provinciale il mio percorso politico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 606 volte, 1 oggi)