SPINETOLI – Nasce una nuova struttura in grado di rafforzare il sistema sociale del territorio basato sull’accoglienza e presa in carico di soggetti con una situazione di handicap intellettivo.
Nonostante le difficoltà economiche che attanagliano gli enti locali, l’Unione dei comuni della Vallata del Tronto ha impegnato le proprie risorse nell’acquisto di un Centro diurno. Si è trattato di una decisione non facile, ma doverosa, al fine di dare risposte concrete alle esigenze dei ragazzi e delle famiglie che si trovano ad affrontare questo tipo di problemi.

Il centro esiste a Pagliare già dal 1991 ed accoglie 16 ragazzi, alcuni dei quali non residenti nei Comuni dell’Unione. Il Centro Diurno di Integrazione Sociale (C.d.i.s) è gestito dalla cooperativa Service Coop, per conto dell’ambito Territoriale Sociale XXIII.

La nuova esigenza di cambiamento è dettata da una carenza di requisiti strutturali previsti dalla nuova normativa per sedi di centri sociali semi-residenziali. L’Unione si è fatta carico del problema e da qui la scelta di investire in una nuova struttura. Questa nuova struttura è collocata ancora a Pagliare, per motivi ovvi di centralità territoriale e storici, dove la sua attività è nata e cresciuta.

I locali che accoglieranno il centro erano sede degli ambulatori per dialisi, quindi risulteranno a norma sotto ogni profilo e saranno disponibili già dal prossimo dicembre. La nuova struttura sarà aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9,30 alle 16,30. Il Centro garantirà il trasporto delle utenze ed una programmazione delle loro attività, rivolta soprattutto al miglioramento della vita di questi ragazzi ed allo sviluppo delle loro competenze personali e sociali. Vi si svolgeranno laboratori di giornalismo, ceramica, pittura, informatica, teatro e alcuni spazi saranno adibiti alla terapia fisica.

L’investimento ammonta a 680 mila euro, che verrà coperto per la metà da un finanziamento regionale e per la restante quota con un mutuo da contrarre con un istituto di credito.

“L’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto – dichiara il presidente Valerio Lucciarini, sindaco di Offida – è una delle poche realtà che, nonostante i tagli trasversali che colpiscono il sociale e gli enti locali, continua ad investire per assicurare una vita migliore ai più svantaggiati e per contribuire ad aiutare tante famiglie del territorio. La decisione di acquistare una nuova sede del Centro Diurno per i diversamente abili, – conclude – si configura in questa volontà politico-amministrativa, attestando l’Unione come ente virtuoso del territorio provinciale”. 
 
 
 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 273 volte, 1 oggi)