SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Operazione fiumi” arriva a San Benedetto del Tronto: domenica 24 ottobre i volontari del gruppo di Protezione Civile e del Circolo di San Benedetto si dedicheranno alla pulizia delle aree limitrofe alla foce del Tronto, nell’area naturalistica della Sentina.

L’iniziativa rientra nella campagna nazionale di Legambiente e Dipartimento della Protezione Civile dedicata alla prevenzione di frane e alluvioni, ed è realizzata con il patrocinio dell’Anci, in collaborazione con gli scout dell’Agesci e del Cngei, l’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco in congedo e la Protezione Civile della Regione Marche.

L’obiettivo dell’iniziativa non è solo quello di svolgere una concreta azione di pulizia del corso d’acqua e delle sue aree golenali, elemento irrinunciabile nella prevenzione del rischio idrogeologico, ma anche quello di dare la possibilità ai cittadini di riappropriarsi di aree comunali spesso dimenticate.

La tappa di San Bendetto del Tronto è la seconda nelle Marche, dopo quella che si tiene sabato 23 ottobre a Moie di Maiolati Spontini in provincia di Ancona, dove si procederà alla pulizia di un tratto delle sponde del fiume Esino.

La campagna di Legambiente si concluderà lunedì 25 ottobre con la conferenza stampa di presentazione dei dati inediti di “Ecosistema rischio 2010”, l’indagine sulle attività dei comuni marchigiani finalizzate alla prevenzione delle alluvioni e alla sicurezza della popolazione. L’incontro si terrà presso il Centro polifunzionale della Protezione Civile a Passo Varano e con l’occasione sarà possibile visitare il centro di monitoraggio idrogeologico del dipartimento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)