ASCOLI PICENO – Undici condanne già emesse  nei confronti degli uomini scoperti nel 2007 dalla Polizia a compiere atti sessuali con tre sorelline. A costringere le ragazze ad avere rapporti sono stati lo zio e altre dieci persone.

Ma la madre sarebbe stata al corrente di tutto ed era pronta ad “intascare” eventuali regalini che queste ricevevano. L’accusa chiede una condanna per  favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile nei confronti della  donna che sarà processata con la formula del rito abbreviato, condizionato all’interrogatorio dell’imputata che il giudice ha fissato al 24 novembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 566 volte, 1 oggi)