SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riceviamo e pubblichiamo la nota del sindaco Giovanni Gaspari sui lavori e messa a norma dello stadio Riviera delle Palme.

Nel manifestare la grande soddisfazione mia personale e dell’Amministrazione tutta per il primo, importantissimo traguardo dell’imminente riapertura dello stadio “Riviera delle Palme” nella nuova veste, voglio ricordare ai tanti fautori del cosiddetto “sviluppo a consumo zero” che i fatti dimostrano chi ha veramente a cuore la tutela dell’equilibrio del territorio.

Lo dico in particolare a quei componenti del comitato cittadino che sostiene questa tesi che, pochissimi anni fa, appoggiarono prima un progetto che prevedeva, proprio nella zona dello stadio, l’edificazione di 135 mila metri cubi e poi un project financing che di metri cubi ne prevedeva, sempre lì, “appena” 40 mila.

I fatti rappresentano poi la migliore risposta a chi lancia allarmi sul consumo del territorio con i pannelli fotovoltaici invocando nuove norme più severe: quando l’intesa tra pubblico e privato viene raggiunta tra persone serie, su basi non solo di reciproca convenienza ma anche di massima trasparenza, si trovano le soluzioni giuste. Un impianto fotovoltaico di considerevole potenza viene così a sorgere in pieno ambito urbano senza consumare un solo metro quadro in più di terreno, con impatto visivo nullo, con una soluzione architettonica avveniristica che permetterà alla città di avere un nuovo, importantissimo spazio polifunzionale, capace di accogliere non solo gare di calcio ma eventi di grande richiamo di diversa natura.

Un ringraziamento va rivolto a tutti coloro che hanno fatto la loro parte con coscienza, celerità e senso di responsabilità per arrivare a questo splendido risultato: la dirigenza della Sambenedettese in primo luogo, la ditta che ha risposto al bando, la Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.

Ora abbiamo una struttura ancor più sicura, sia per chi la frequenterà sia per il personale addetto a garantirne il funzionamento, sia per le forze dell’ordine: questi sono elementi che ci inducono a sperare che , recuperando così un’occasione preziosa per stare insieme all’insegna del divertimento sportivo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.304 volte, 1 oggi)