ASCOLI PICENO-  Non è rimasta in carcere per molto la banda di presunti truffatori composta da tre donne ed un uomo, tutti di origine Sinti. Nella mattinata di mercoledì 20 ottobre sono apparsi davanti al Gip del Tribunale di Ascoli Piceno per la convalida o meno degli arresti.

I loro avvocati Nello Di Sabatino  e Alessandro De Paulis sono riusciti ad ottenere la loro scarcerazione . Per Donatella Guarnieri è stato disposto l’obbligo di dimora ad Alba Adriatica mentre per Massimo Di Giorgio, Giovina Di  Rocco, Eleonora Di Giorgio sono stati concessi i domiciliari.

Si ricorda che il gruppo era stato arrestato dalla Polizia di Ascoli mentre tentavano un raggiro ai danni di un’anziana la quale non è però caduta nella trappola riuscendo ad allontanarli. La banda è stata poi ammanettata dagli agenti che li aspettavano sotto casa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 622 volte, 1 oggi)