MASSIGNANO – “Il sindaco Mecozzi si scusa per non aver risposto alle tue domande di oggi. Per successive comunicazioni in merito darà l’esclusiva a te. Visto che il sindaco è stato denunciato, sarà la Procura a dare un giudizio finale e le dovute risposte“: queste sono le uniche parole che riusciamo ad avere dall’amministrazione massignanese in merito alla vicenda che ha visto insorgere la minoranza consiliare, ma anche alcuni consiglieri provinciali di Rifondazione Comunista (Massimo Rossi e Gabriele Illuminati), a causa dell’approvazione di quattro impianti di pannelli fotovoltaici nella campagna massignanese per una potenza (così scrivono dall’opposizione, al momento non abbiamo dalla maggioranza documenti di smentita) pari a 3670 Kw, mentre a livello provinciale è stato approvato lo scorso 16 luglio un limite di 50 Kw per gli impianti a terra. Quello stesso giorno – casualità? – Mecozzi sceglieva la via fotovoltaica per la campagna massignanese concedendo quattro permessi a costruire: “I quattro impianti fotovoltaici occuperanno una superficie agricola pari oltre 7 ettari (circa 12 campi di calcio)” scrivono dall’opposizione.

Abbiamo dunque provato, dopo il primo comunicato scritto da Del Prete, Rossi e Illuminati, a dare al sindaco la possibilità di replicare. Nulla. Abbiamo tentato, allora, di leggere gli atti che finiranno, a causa della denuncia penale, al vaglio della magistratura.

“Sono sul sito internet del Comune”, ci è stato detto. Peccato che dallo scorso 27 luglio nulla sia stato aggiornato nella sezione delle delibere di Consiglio (e prima di quella data si va al 28 aprile), né, per quel che siamo riusciti a vedere, è possibile leggere nei “permessi a costruire”. Abbiamo telefonato agli uffici comunali, dai quali però ci è stato risposto che “questo argomento lo segue direttamente il sindaco”. Che, per ora, non ci risponde.

Di questo, dopo una settimana trascorsa a cercare di approfondire la vicenda, dobbiamo darne informazione ai nostri lettori. Non siamo giudici chiamati ad esprimere un parere di colpevolezza o innocenza: cerchiamo soltanto di capire quel che è accaduto, e di fornire tutti gli elementi necessari ai cittadini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 581 volte, 1 oggi)