ASCOLI PICENO – Entra nel vivo il progetto comunitario “UExte – 2010” promosso dal Ministero della Gioventù, dall’Agenzia Nazionale per i Giovani con il partenariato di gestione nel settore dell’informazione e della comunicazione sull’Unione Europea e in collaborazione con l’“Eurodesk Italy”. L’innovativa idea rivolta al mondo dei giovani vede tra gli enti promotori anche la Provincia di Ascoli Piceno che, insieme ad altre 40 amministrazioni locali, ha recepito e definito le linee guida del progetto attraverso un ricco calendario di iniziative.

Il progetto è partito a settembre con una serie di incontri di “formazione iniziale” per operatori e tecnici del settore e continuerà nei prossimi mesi, con i ragazzi delle ultime classi degli Istituti superiori di secondo grado di tutta Italia che saranno coinvolti nell’attività interattiva chiamata “Z-Gruppo”, un’importante iniziativa per avvicinare e sensibilizzare i ragazzi allo studio e all’approfondimento dei valori fondanti dell’Unione Europea e dei diritti sanciti nel trattato di Lisbona. All’iniziativa formativa prenderanno parte anche tre Istituti superiori del Piceno.

Gli studenti, affiancati da tutor e docenti, avranno l’occasione di conoscere le ultime novità e le migliori opportunità offerte dall’Unione Europea nel campo dell’istruzione, della formazione, del lavoro e del volontariato. L’iniziativa si snoderà attraverso un ciclo di tre incontri a tema all’insegna dell’ interattività e della tecnologia. Al termine, i giovani dovranno elaborare le proprie proposte e i propri lavori incentrati tutti su ambiente, mobilità educativa transnazionale, occupabilità e inclusione sociale.

A fine febbraio a Roma, infine, due rappresentanti di ciascun istituto partecipante all’iniziativa saranno protagonisti di una seduta di simulazione dei lavori del Parlamento Europeo. Una intensa “tre giorni” di lavoro, confronto e approfondimento a cui parteciperanno ben duecento giovani provenienti da tutta la nazione. Il miglior lavoro elaborato dai ragazzi sarà premiato dal Ministro della Gioventù e dall’intergruppo sulla Gioventù del Parlamento Europeo.

“Il coinvolgimento attivo dei giovani in una prospettiva di crescita e auto-consapevolezza rispecchia lo spirito che ispira il progetto U.Exte-2010 a cui la Provincia guarda con grande entusiasmo e interesse – spiega l’assessore provinciale alle Politiche Comunitarie e Politiche Giovanili Pasqualino Piunti – sono convinto, inoltre, che per i ragazzi del nostro territorio l’iniziativa sarà non solo una grande esperienza da vivere all’insegna dell’ integrazione sociale e dello sviluppo individuale, ma anche un prezioso momento per avvicinarsi sempre più alla conoscenza dei processi democratici dell’Unione Europea attraverso un approccio divertente, dinamico e intelligente”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 56 volte, 1 oggi)